Press ESC to close

10 alimenti che non dovrebbero essere conservati in frigorifero

Dopo aver fatto la spesa, una volta tornati a casa, la maggior parte delle persone mette la maggior parte dei propri prodotti nel frigorifero. Sicuramente è il luogo più adatto per conservare gli alimenti freschi. Ma ammettilo, spesso commetti l’errore di conservare lì il cibo che non appartiene a quel posto. Forse inavvertitamente o per praticità. Tuttavia, ingombrare il frigorifero non è una buona idea: il suo rendimento non sarà ottimale e alcuni alimenti potrebbero marcire rapidamente. Ciò può portare alla formazione di cattivi odori e muffe. Inoltre, tieni presente che alcuni prodotti non possono sopportare la conservazione a temperature troppo fredde. A volte è addirittura meglio mangiarli sul posto piuttosto che tenerli in frigorifero. In questo articolo vi forniremo un elenco degli alimenti che è meglio conservare in dispensa.

È un’abitudine un po’ strana, va detto. Non appena si libera uno spazio nel frigorifero, tendiamo subito a volerlo riempire. Tuttavia, è importante lasciare ventilare l’apparecchio affinché le sue prestazioni siano ottimali e possa conservare adeguatamente gli alimenti freschi. Inoltre, non tutti i prodotti alimentari dovrebbero essere sistematicamente conservati in frigorifero. Alcuni rischiano addirittura di perdere le loro proprietà, il loro sapore e di finire nella spazzatura. Per evitare inutili sprechi, sarebbe bene imparare a conservare meglio gli alimenti. Infine, per evitare di commettere ulteriori errori, la soluzione migliore è seguire le modalità di conservazione del supermercato: appena mettete un prodotto nel carrello, fate attenzione a dove è conservato. Se è fresco, conservalo in frigorifero, altrimenti nell’armadio della cucina!

1. Pane

Per chi ancora non lo sapesse, il pane si asciuga più velocemente se conservato in frigorifero. Si raffredda, si ammorbidisce e perde il suo sapore. Quindi è meglio conservarlo in una scatola speciale o imballarlo in una borsa di tela. Se per qualche motivo hai bisogno di conservarlo più a lungo, puoi avvolgerlo in un asciugamano e metterlo nel congelatore.

2. Patate

Le patate  occupano  molto spazio nel frigorifero. Ma non è tutto: il freddo tende ad alterarne la consistenza e il sapore, diventando dolci e granulosi. Nella maggior parte dei casi le patate hanno anche un sapore amaro e meno delizioso. Idealmente, dovresti conservarli in un luogo leggermente fresco dove non c’è molta umidità.

3. Pomodori

Mettevi i pomodori nello scomparto inferiore? Pessima idea: cambiano rapidamente gusto se conservati in frigorifero. Infatti, sotto l’influenza delle basse temperature e  dell’umidità , i pomodori perdono tutte le loro proprietà e la consistenza succosa. Si consiglia quindi di conservarli in un luogo fresco, ma non in frigorifero.

4. Avvocati

Allo stesso modo, per paura che maturino troppo velocemente, molte persone conservano gli avocado nel frigorifero. Sicuramente l’avocado è uno di quei frutti che continua a maturare anche dopo essere stato raccolto. Se volete mangiarli velocemente, il frigorifero non è il luogo più adatto, poiché rallenterebbe subito il processo di maturazione. Meglio tenerli a temperatura ambiente. A meno che, ovviamente, non preferiate mangiarli più tardi ed evitare che maturino troppo in fretta!

5. Banane

Banane in frigo

Le banane acerbe e ancora verdi possono essere conservate in  frigorifero . Evitate assolutamente invece di mettere lì quelli già maturi, perché rischiano di annerirsi molto velocemente. Infatti, generalmente si deteriorano dopo 2 o 3 giorni. Se però volete preservarne la freschezza più a lungo, basterà avvolgere le estremità con pellicola trasparente. Lo stesso vale per le mele, è meglio conservarle in un sacchetto.

6. Cipolle

L’umidità e il freddo del frigorifero ammorbidiscono le cipolle e ne riducono addirittura la durata di conservazione. Senza contare che anche uno spazio molto umido, come il frigorifero, può favorire la crescita di muffe. Si consiglia quindi vivamente di conservarle in un luogo fresco ma asciutto, soprattutto non accanto alle patate, poiché ciò potrebbe danneggiarne il gusto e le proprietà.

7. Aglio

Aglio

Se refrigerato, l’aglio diventa morbido come la gomma. Per prolungare la durata di conservazione delle cipolle e dell’aglio, conservarli in sacchetti di carta perforati. Manterranno le loro proprietà più a lungo e non saranno attaccati dalla muffa per diversi mesi.

8. Olio d’oliva

Non conservare mai l’olio d’oliva in frigorifero. A basse temperature cambia consistenza, il che influisce non solo sulla sua qualità, ma anche su quella dei cibi che cucini con questo olio. Per preservare tutte le sue proprietà benefiche è importante conservare la bottiglia ad una temperatura ideale tra i 12 ed i 16°C, lontano da ambienti troppo freddi e da qualsiasi fonte di calore.

9. Caffè

Che si tratti di caffè macinato o in grani interi, non dovrebbe essere conservato in frigorifero, poiché non solo perderebbe il suo sapore, ma, peggio ancora, potrebbe assorbire umidità e altri odori dal frigorifero.

10. Miele

Miele

Non c’è motivo di conservare il miele in frigorifero. Il suo posto è nella dispensa, lontano dalla luce e dal calore. Dovrebbe anche essere conservato in un contenitore di vetro ermetico. Attenzione: se lo mettete in frigo, tenderà ad indurirsi facilmente, a diventare più dolce dell’originale e a perdere le sue proprietà gustative.

Le uova possono essere conservate in frigorifero?

Secondo l’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) è meglio conservare le uova in frigorifero.