Le piante grasse, dette anche succulente, sono piante molto nobili che non solo ci facilitano la cura delle piante, per la semplicità della loro manutenzione, ma ci regalano anche forme, colori e varietà che non è comune trovare in altre tipologie di piante.

Queste bellezze non solo decorano l’esterno, ma per la loro facile manutenzione e la loro nobiltà nel modo in cui crescono, si possono trovare in vari tipi di climi e ambienti. Pertanto possiamo avere piante grasse fuori e dentro la nostra casa.

Troviamo un’ampia varietà di dimensioni, forme e colori, ed è per questo che ti forniremo un elenco di alcuni di essi di seguito in modo che quando decori la tua casa, puoi pensare di scegliere una di queste bellissime piante grasse.

1 – Cactus zebrato

È originario dell’Africa. Ci regala pura bellezza solo a vederla con le sue foglie erette verde scuro e le piccole strisce orizzontali che le attraversano, somiglianti a zebre. È una pianta perenne ed è generalmente di piccole dimensioni. I fiori sono bianchi e compaiono tra i mesi di ottobre e novembre. Trattiene l’acqua nelle sue foglie, il che la rende una pianta a bassa irrigazione. Le sue radici sono compatte e piccole, quindi non hanno bisogno di un grande vaso per sopravvivere.

2 – Corona di spine

Questa pianta è originaria del Madagascar. Ha lunghe foglie a forma di cucchiaio. I suoi fiori sono molto piccoli e di solito appaiono nei colori giallo, rosso o salmone. Come tutte le piante grasse, l’irrigazione dovrebbe essere moderata. Ha un gran numero di spine. Dobbiamo solo tener conto del fatto che vogliamo che fiorisca. dovremo posizionarlo al sole, in condizioni di permanente eccedenza non fioriranno.

3 – Catena di Banane

Ha fogliame ricurvo di colore misto tra il verde e il blu. È facile da coltivare. Originario del Sudafrica, dove cresce spontaneo. È una pianta ricadente che cade sotto forma di cascata. Dà fiori bianchi e malva che compaiono durante l’autunno e l’inverno, che hanno un profumo delizioso. Per averlo in casa dobbiamo considerare di posizionarlo in luoghi con molta luce.

4 – Litops

Sono anche chiamate pietre vive, poiché hanno questo formato e passano inosservate nel loro habitat naturale. È di dimensioni molto ridotte, quindi è molto adatto da avere in vaso. Originario dell’Africa, ha due foglie che si dividono a metà, formando una fessura, conferendo alla visuale una forma cilindrica. Da quella metà emergeranno i suoi fiori per i mesi primaverili o autunnali. È una pianta che cresce perfettamente indoor ma in luoghi con molta luce.

5 – Coda d’asino

La coda d’asino è una pianta ideale da usare come decorazione. È ricadente, è molto facile da moltiplicare e cresce molto facilmente. Ha foglie cilindriche e i suoi steli possono misurare fino a 50 cm. Originario del Messico, è molto resistente sia alle basse che alle alte temperature. Cresce idealmente in ambienti ombreggiati, con poche annaffiature, quindi può essere annaffiata solo 2 o 3 volte a settimana in piena estate.

6 – Rosa di alabastro

La sua forma a corona che si sta chiudendo, ci restituisce l’immagine di un bellissimo fiore verde. Anche dal Messico. I suoi fiori compaiono in estate, nascono da uno stelo terminale che dissecca al termine del periodo di fioritura e misura solitamente fino a 20 cm. Non richiede molta cura. Richiede molta luce, ma mai alla luce diretta del sole.

7 – Cactus di Natale

Questa pianta ha un bell’aspetto in inverno. È in questa fase che compaiono i suoi fiori, che hanno colori che vanno dal rosa al bianco, al rosso lilla e al giallo. Si riproduce molto facilmente. È originaria del Brasile e bisogna solo tener conto che tra le piante grasse esistenti, questa è tra quelle che avranno bisogno della maggior quantità di acqua. Ha bisogno di un ambiente con luce naturale, ma che non riceva luce solare diretta.

8 – Calanchoe Tessa

Sono piante molto decorative, per i loro bellissimi fiori. Serve come pianta ricadente e cresce fino a 30 cm. Le sue foglie sono molto carnose, di colore verde ei fiori crescono dal gambo, che è molto sottile e di colore rosa. Hanno bisogno di molta luce e nel loro vaso deve esserci una combinazione di terra e torba. Va innaffiato solo quando serve, quindi puoi innaffiarlo una o due volte alla settimana.

9 – Giada

È una pianta molto facile da coltivare, e ciò che colpisce di più è la sua vista, poiché cresce sotto forma di diversi alberelli il cui tronco è di un attraente colore grigio . Le sue foglie sono carnose di colore verde intenso. Con pochissima irrigazione, perché l’eccesso farà marcire le sue radici e tieni presente che richiede molta illuminazione. Questa buona illuminazione farà diventare rosse le punte.

10 – Galline e pulcini

Formano rosette piatte a forma di fiore con bordi ben arrotondati. È necessario annaffiarle solo quando il tuo terreno è asciutto, altrimenti lo faremo decomporsi. Crescono alla luce normale e anche all’ombra. Con foglie molto carnose, tollerano grandi siccità. Portano questo nome perché le rosette, o galline mature, sono circondate da pulcini, che non sono altro che la stessa pianta ma di taglia più piccola e crescono con fusti molto più corti della pianta centrale. Tagliando delicatamente la pianta dalla base con un po’ di gambo e mettendola nel terreno, crescerà in perfetta forma.