Pulisci i tuoi elettrodomestici senza fatica? È possibile ! Conoscendo i giusti consigli, sarai in grado di semplificare questo doloroso compito di trovare una cucina frizzante. Frigorifero, microonde, lavatrice… Scopri formidabili miscele per ridare bianchezza a tutte le superfici e farle brillare.

Sebbene i nostri elettrodomestici siano di un bianco brillante dopo l’acquisto, di solito ci vogliono solo pochi mesi per vedere il loro colore cambiare in una tonalità più opaca, persino giallastra. La cucina assume quindi questo aspetto vecchio stile, nonostante i regolari sforzi di manutenzione. Fortunatamente, questo è tutt’altro che irreversibile ed è perfettamente possibile sbiancare i tuoi elettrodomestici usando gli ingredienti giusti. Puntare sui prodotti naturali per rimuovere quei segni gialli ostinati ed eliminare lo sporco incrostato. 

macchie gialle

Come sbiancare gli elettrodomestici ingialliti?

Molti di noi scoprono che il biancore dei nostri elettrodomestici scompare abbastanza rapidamente. E per una buona ragione, una miriade di fattori sono responsabili: impronte digitali, accumulo di grasso dopo aver preparato un pasto, vapori e fumi di cottura, o anche fumo di sigaretta e nicotina. In questo senso, è fondamentale utilizzare detergenti efficaci. 

Per adottare lo spirito green, niente di meglio dei prodotti per la pulizia fatti in casa. Sicuri per l’ambiente e non inquinanti, rappresentano un’ottima alternativa ai prodotti chimici e sono, per la maggior parte, già presenti nella vostra cucina. Alle tue spugne!

bicarbonato di sodio2

1. Bicarbonato di sodio 

Aggiunto all’acqua, il bicarbonato di sodio viene preparato sotto forma di pasta da spalmare per pulire e sgrassare l’esterno dei vostri elettrodomestici. Tutto quello che devi fare è lasciare agire questa polvere multiuso per una decina di minuti, prima di strofinare con un panno umido per rimuovere i residui, poi un panno in microfibra pulito per asciugare la superficie. Questo trucco è utile anche per lo sportello della tua lavatrice che, a forza di essere toccato con le dita, può vedere anche il suo colore appannarsi. 

aceto bianco 2

2. Aceto bianco

Vantando una miriade di usi domestici, l’aceto bianco può essere utilizzato in diversi modi per la pulizia della casa. E la cucina non fa eccezione. Puoi infatti immergere un panno o una spugna (lato morbido) con questo disinfettante naturale e utilizzarlo per strofinare delicatamente il dispositivo. Il prodotto va lasciato agire per 20 minuti prima di risciacquare con acqua calda e passare con un panno in microfibra asciutto. 

succo di limone1

3. Succo di limone

Grazie al suo contenuto di acido citrico, il limone ha un potere sbiancante naturale, che lo rende un ottimo smacchiatore, soprattutto per superfici in plastica e acciaio inox. Bonus: neutralizza anche i cattivi odori ! Per beneficiarne, sciogliete da 3 a 5 cucchiai di succo di limone in un litro di acqua calda e usate un panno imbevuto di questo composto per strofinare le superfici. Quindi pulire con un asciugamano pulito e umido e lasciare asciugare. Da sapere che il succo degli agrumi è molto utile anche per ridare candore al tuo bucato o per disincrostare e pulire i servizi igienici. 

sapone nero

4. Sapone nero 

Come il sapone di Marsiglia, il sapone nero è un ottimo sgrassante che funziona particolarmente bene per forni e cappe e aiuta a rimuovere le macchie ostinate . Per beneficiare della sua azione pulente e ritrovare una brillantezza ottimale, versare una piccola quantità di sapone nero su una spugna imbevuta di acqua e strofinare le superfici sporche. Quindi risciacquare semplicemente con acqua tiepida per ripristinare la loro lucentezza. Se i tuoi dispositivi sono molto sporchi, lascia agire questo prodotto naturale durante la notte, quindi risciacqua il mattino successivo.