Le fughe delle piastrelle della vasca da bagno possono accumulare rapidamente muffa. È possibile eliminare questi organismi nocivi con consigli fatti in casa. Con queste tecniche del sistema D riuscirete a far scomparire questi funghi. Scopri i nostri consigli!

Oltre allo sporco, anche la muffa può accumularsi sulle giunture della vasca. Questo consiglio ti aiuterà a pulire adeguatamente questi funghi microscopici pericolosi per le tue vie respiratorie e ti permetterà di pulire a fondo le pareti.

Come si forma la muffa nella vasca da bagno?

Se può comparire della muffa sulle pareti, ciò è dovuto soprattutto all’umidità e all’appannamento sulle fughe delle piastrelle della vasca da bagno o della doccia. Risultato:  si formano macchie nerastre o verdastre  sulle superfici. È per questo motivo che si consiglia la pulizia settimanale del bagno.

Pulire la fuga delle piastrelle - fonte: spm

Come rimuovere la muffa dalle guarnizioni della vasca da bagno

Rimuovere la muffa può essere un compito noioso, soprattutto quando si tratta di pulire le fughe. Tuttavia  è possibile pulire le pareti di questa stanza senza danneggiarle  con ingredienti ecologici. Grazie a questo consiglio potrai eliminare queste infiltrazioni che formano macchie antiestetiche.

Muffa sui muri - fonte: spm

Ammoniaca

L’ammoniaca è un formidabile antimuffa per le fughe di ambienti umidi come il bagno. Per combattere questi funghi microscopici, mescola un tappo di ammoniaca liquida con acqua fredda e versa il tutto  in una bottiglia dotata di erogatore spray . Spruzzare sulle articolazioni interessate dalla comparsa di muffe e lasciare agire fino a 15 minuti. Tutto quello che devi fare è strofinare con un panno pulito e risciacquare. Magico, vero?

Bicarbonato di sodio

Se vuoi eliminare queste spore, usa il bicarbonato di sodio per la manutenzione delle articolazioni della vasca. Oltre ad eliminare la muffa, questa polvere bianca elimina il calcare, lo sporco e può sbiancare queste superfici. Inizia formando una pasta mescolando una tazza di bicarbonato di sodio con un quarto di tazza d’acqua. Questo composto dovrà risultare consistente ed omogeneo. Applicare questa pasta sulle fughe delle piastrelle e lasciare agire per 30 minuti. Usando uno spazzolino da denti, strofina queste tracce di muffa prima di risciacquare tutto con acqua calda. Si consiglia di ventilare dopo questa operazione per asciugare la vasca.

Piastrelle per la doccia

Il limone

Per combattere questi funghi causati dall’umidità elevata, puoi optare per una soluzione più delicata. Per preparare il prodotto mescolare il succo di un limone con un bicchiere di acqua calda e la stessa quantità di aceto bianco, fondamentale ingrediente domestico.  Imbevere un panno con questo preparato  e strofinare energicamente prima di risciacquare.

Candeggina e acqua ossigenata

È possibile che le soluzioni sopra menzionate lascino residui visibili di funghi. Puoi optare per una soluzione composta da elementi chimici più potenti che combatteranno lo sviluppo delle muffe grazie alla loro azione disinfettante. Puoi usare candeggina o acqua ossigenata per rimuovere questi segni nerastri o verdastri.  Versa il liquido che hai scelto diluito con acqua alla concentrazione che ritieni necessaria  e spruzza le superfici interessate dalle spore. Potete anche utilizzare una spazzola per rimuovere le articolazioni sporche da questi microrganismi pericolosi per la salute.

Giunti delle piastrelle sporchi

Come prevenire la comparsa di muffe?

Per evitare di perdere tempo a eliminare queste tracce dannose, si può agire a monte. Si consiglia di arieggiare il bagno ogni giorno e dedicare qualche minuto alla pulizia,  soprattutto dopo la doccia .

Una cosa è certa: grazie a questi consigli supererete facilmente le macchie legate a questi microscopici funghi. Non solo tutelerai la tua salute ma avrai anche un bagno impeccabile!