Il bagno è uno degli ambienti più delicati della casa per quanto riguarda la pulizia e l’ordine. È un luogo che, per la sua stessa attività, si riempie molto facilmente di germi, batteri, umidità e sporcizia.

Inoltre, è una delle stanze della casa in cui trascorriamo meno tempo, quindi è molto facile per noi trascurare la pulizia e l’ordine di alcuni luoghi e angoli.

Descriveremo in dettaglio alcune cose che rendono il tuo bagno sporco e disordinato in modo che tu possa correggerle. 

1. Feccia di sapone

Potremmo pensare che, trattandosi di un luogo in cui cade l’acqua, la vasca da bagno sia generalmente sempre pulita. Ma se ci pensiamo bene, è un luogo in cui si accumulano la nostra sporcizia, schiuma di sapone e shampoo. 

Se guardiamo da vicino, possiamo vedere macchie scure dai resti e dai rifiuti dei nostri prodotti per la pulizia. La superficie, in particolare i bordi della vasca e l’angolo contro il muro, risulterà unta al tatto.

Possiamo risolvere utilizzando prodotti antibatterici e sgrassanti. Sarà anche importante strofinare ripetutamente gli spazi in modo che il sapone si stacchi.

2. Muffa sul soffitto

Il bagno è un luogo in cui si condensa una grande quantità di vapore acqueo e generalmente non dispone di un buon sistema di ventilazione. Le finestre sono piccole e nei periodi freddi le teniamo chiuse. Il risultato è che diventa il luogo ideale per la proliferazione dei funghi, soprattutto sul tetto. Possiamo osservarlo dalla comparsa di macchie verdastre e scure. 

Per evitare ciò, la prima cosa che dobbiamo fare è migliorare la circolazione dell’aria. Quindi possiamo pulire il soffitto con la candeggina e dipingerlo con vernice antiumidità. 

3. Disordine

Un bagno disorganizzato, anche quando è pulito, ci darà quella sensazione di sporco e abbandono.

Se lasciamo degli asciugamani bagnati appallottolati sul pavimento o sopra il lavandino, oltre ad essere brutti da vedere, possono emanare un odore sgradevole e generare funghi .

Cosmetici, vasetti di creme e pettini dovrebbero avere il loro luogo di conservazione. Se li appoggiamo su qualsiasi superficie disponibile, nel tempo avremo una contaminazione visiva, il bagno sembrerà molto più piccolo di quanto non sia in realtà e i prodotti per la pulizia entreranno in contatto con i batteri presenti nel bagno.  

4. Rubinetti vecchi e arrugginiti

I rubinetti del lavandino e della vasca sono sempre a contatto con l’acqua. Per questo motivo, se non li pulisci bene, sembreranno opachi, con macchie d’acqua e squame. Alla fine si ammuffiranno e arrugginiranno. Anche quando gli dai una flanella, il colore verdastro e marrone li farà sembrare sporchi e vecchi.

Puoi risolverlo se ottieni prodotti adatti contro tartaro e funghi. Inoltre, è importante strofinare e rimuovere tutto lo sporco accumulato negli angoli e nelle fessure . E infine, ti consiglio di utilizzare un prodotto che pulisca e faccia brillare i rubinetti.

5. Specchi opachi

Lo specchio è uno degli elementi più importanti del bagno. Lì ci guardiamo appena ci alziamo e poco prima di andare a dormire. Se prestiamo attenzione, vedremo che la sua superficie appare opaca, ricoperta di polvere, umidità ambientale e segni di pulizia. Uno specchio opaco sminuisce il bagno. 

Possiamo lasciare lo specchio pulito e lucido con prodotti come aceto o alcool isopropilico insieme ad un panno. Non utilizzare mai acqua o detergenti multiuso poiché lascerebbero aloni sul vetro.