Pulire un materasso non è un lusso ma una necessità, soprattutto quando con gli anni si macchia o si infesta di acari. Occorre quindi staccarlo, deodorizzarlo ma anche disinfettarlo. E per fare questo, non c’è niente di meglio di detergenti e disinfettanti naturali per superare questo arduo compito.

Nel corso degli anni, un materasso perde la sua lucentezza. Macchie, muffe, urina, batteri… Un materasso può sporcarsi velocemente ed emanare cattivi odori. Alcuni trucchi della nonna, ecologici e poco costosi possono rimediare a questi vari problemi e far sembrare il tuo materasso come nuovo.

carbonato di sodio

Il materasso deve essere pulito regolarmente. Fonte: thespruce

1. Cristalli di soda

È un potente ingrediente che funge da disinfettante, capace di sciogliere le macchie più ostinate come le macchie di urina o di sangue. Le nostre nonne lo hanno capito perché il suo potere sgrassante rende questo prodotto per la pulizia un detergente multiuso per molte superfici di casa. Si usa infatti per fare i detersivi fatti in casa, pulire i piani cottura, le griglie del forno o il lavandino del bagno.

Per questo avrai bisogno di:

  • Una tazza di cristalli di soda
  • Acqua calda
  • Un bacino
  • Una spugna

In una bacinella piena di acqua calda, diluire i cristalli di soda e mescolare. Immergere una spugna in questo liquido e strofinare con essa le zone macchiate del materasso. Quindi risciacquare con un guanto inumidito con acqua. Lascia asciugare all’aria e troverai un materasso pulito.

2. Detersivo per piatti

Si tratta di un formidabile trucco contro le macchie sul materasso, soprattutto se recenti. Funziona meno bene su macchie vecchie e profondamente incastonate sul materasso. Per questo motivo la pulizia del materasso deve essere effettuata regolarmente in modo da eliminare rapidamente le macchie . Per fare questo, è necessario mescolare acqua calda con detersivo per piatti e pulire il materasso con una spugna imbevuta di questo liquido. Lasciare asciugare al sole se possibile per qualche ora. Il tuo materasso sarà pulito, ordinato e inodore.

trattare le macchie

Tratta le macchie. Fonte: thespruce

3. Aceto bianco

Chiamato anche alcool domestico,  l’aceto bianco è un utilissimo prodotto per la pulizia della casa . I fautori della pulizia intelligente utilizzano questo prodotto naturale per una varietà di faccende domestiche come disincrostare e lucidare i rubinetti, pulire un bollitore, rimuovere la muffa dalle piastrelle del bagno e molte altre faccende domestiche. Per pulire le macchie sul tuo materasso, la rimozione delle macchie può essere il tuo miglior alleato.

Per questo avrai bisogno di:

  • 500 ml di aceto bianco
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 2 cucchiai di detersivo per piatti

Mescolare gli ingredienti, impregnare una spugna pulita con questo liquido e strizzarla prima di strofinare con essa l’intera superficie del materasso. Quindi risciacquare con un’altra spugna inumidita e ben strizzata. Terminare la pulizia strofinando il materasso con un panno asciutto o un panno in microfibra per assorbire quanta più umidità possibile e lasciare asciugare il materasso all’aria al sole, se possibile.

ingredienti1

Ingredienti naturali per pulire il materasso. Fonte: thespruce

4. Bicarbonato di sodio

Le macchie di urina formano degli aloni su un materasso senza dimenticare il profumo che emanano. Il bicarbonato sarà la soluzione a questo inconveniente . Come usarlo ? Basta cospargere la polvere bianca sulla zona da pulire e lasciarla in posa per almeno 30 minuti. Trascorso questo tempo strofinare la zona con una spugna imbevuta di acqua saponata quindi risciacquare con un panno umido per completare la pulizia. Lasciare asciugare con la finestra della camera da letto aperta per la ventilazione. Inoltre,  per eliminare gli acari della polvere, puoi cospargere il bicarbonato di sodio su tutta la superficie del materasso. e lasciare agire per qualche ora prima di asportare la polvere con l’aspirapolvere. Il tuo materasso sarà liberato dai parassiti che possono causare allergie.

5. Perossido di idrogeno

Conosciuto anche come perossido di idrogeno, questo prodotto è efficace anche contro le macchie di muffa più vecchie. Per fare questo avrai bisogno di:

  • 30 ml di perossido di idrogeno
  • 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio

Mescolare i due ingredienti e utilizzando un vecchio spazzolino da denti strofinare le zone interessate dallo sporco. Quindi rimuovere il prodotto per la pulizia in eccesso con un panno umido e lasciare asciugare in un luogo ben ventilato.

6. Limone

Questo è uno dei trucchi da utilizzare per  togliere le macchie di vino,  ad esempio. Per fare questo, mescola il succo di mezzo limone con mezzo bicchiere d’acqua e strofina energicamente il tuo materasso con questa miscela usando un panno umido. Fai uscire il materasso.

7. Alcool etilico

Se vuoi sbarazzarti dei cattivi odori emanati dal tuo materasso a causa, tra l’altro, dei tuoi animali domestici che spesso condividono il tuo materasso durante la notte, prova questo prodotto infallibile. Per fare questo, mescola mezzo bicchiere di alcol etilico e mezzo bicchiere di aceto bianco in un flacone spray. Spruzzare questa soluzione su tutta la superficie del materasso e lasciare asciugare per 30 minuti. Per lasciare un piacevole profumo sul materasso come bonus, puoi aggiungere alla miscela alcune gocce di olio essenziale a tua scelta come lavanda o eucalipto limone. La tua biancheria da letto avrà un buon profumo oltre ad essere disinfettata.

aspirapolvere 4

Aspirare il materasso per rimuovere lo sporco e gli acari della polvere. Fonte: thespruce

8. Talco

Dopo aver pulito a fondo il materasso con una delle suddette punte, il talco rimane l’ultimo prodotto da utilizzare per completare la pulizia e perfezionarla a regola d’arte. Come mai ? Molto semplicemente  , il talco ha una capacità assorbente ed elimina anche i cattivi odori grazie al suo profumo dolce e sottile . Viene particolarmente utilizzato soprattutto quando il materasso non è più giovane e che con il tempo rilascia odori sgradevoli o assume umidità.

Per utilizzare, cospargere di talco sulla zona del materasso appena pulita e risciacquata. Consenti a questa polvere profumata di assorbire l’umidità residua durante il giorno. Al termine, aspirare i residui di talco con un aspirapolvere. Avrai guadagnato un materasso sano e profumato. Fantastico no!

Come ottenere un’asciugatura ottimale del vostro materasso?

Dopo aver pulito meticolosamente il tuo materasso, devi comunque assicurarti che sia completamente asciutto prima di riutilizzarlo. E per una buona ragione, un materasso non completamente asciutto può trattenere l’umidità e contenere muffe dannose per la salute.

Per questi motivi, la pulizia dovrebbe iniziare al mattino per consentire al materasso di asciugarsi durante il giorno. Strofina le macchie pulite con un asciugamano da bagno pulito e lascia asciugare all’aperto se puoi. Altrimenti apri la finestra della camera da letto per far entrare il sole e l’aria fresca. Al termine, per perfezionare l’asciugatura, utilizzare un phon per eliminare ogni traccia di umidità e rifare il letto solo la sera prima di coricarsi, assicurandosi che il materasso sia ben asciutto.

Come mantenere il materasso per mantenerlo in buone condizioni?

Affinché un materasso assicuri comfort durante il sonno,  deve essere di buona qualità . È un buon investimento che ti garantirà una buona notte di sonno. E affinché duri più a lungo, è necessaria una manutenzione regolare.

  • Non aspettare che le macchie si fissino sul materasso prima di pulirlo. Invece di procrastinare, puliscilo usando i suggerimenti sopra menzionati non appena appare il primo sporco;
  • Aerare quotidianamente la stanza, avendo cura di esporre lenzuola, cuscini e federe al sole o all’aria aperta per almeno quindici minuti e lasciare così respirare il materasso;
  • Aspirare 2 o 3 volte al mese per rimuovere polvere, residui di capelli e pelle morta che potrebbero attirare gli acari della polvere;
  • Capovolgere ogni tre mesi testa e piedi del materasso in modo che quest’ultimo non si deformi. Dovrebbe anche essere girato due volte l’anno;
  • Portare il materasso fuori per qualche ora se possibile, quando arriva il bel tempo. Quest’ultimo potrà respirare da entrambi i lati e i raggi del sole, con le loro proprietà disinfettanti, lo ripuliranno.