Coltivare erbe aromatiche nel proprio appartamento è un compito molto facile da eseguire e non richiede quasi nessuno sforzo. Dopo avervi spiegato come coltivare alcune delle specie più amate, passiamo ad un’altra pianta essenziale che dovete assolutamente avere in cucina. Vediamo come coltivare il prezzemolo in vaso così da averne un po’ a portata di mano!

La guida completa per coltivare il prezzemolo in appartamento

Condimento protagonista delle nostre cucine, il prezzemolo è utilizzato in tutte le nostre ricette, dalle più semplici alle più ricercate! Non è un segreto che sia indispensabile tutto l’anno. Quindi cosa puoi fare per averlo a portata di mano ogni giorno? Iniziamo a coltivare il prezzemolo a casa, perché non c’è niente di complicato. In effetti, le erbe in vaso sono recentemente diventate una tendenza che funge anche da naturale decorazione d’interni. Non aspettare oltre e scopri la nostra guida completa per avere sempre prezzemolo fresco!

La piantagione

Per piantare con successo il tuo prezzemolo, devi prima ricordare due cose importanti. In primo luogo, il prezzemolo è biennale, ma dovrebbe essere coltivato come annuale poiché inizia a perdere il suo sapore nel secondo anno. Ciò significa che devi coltivarlo dal seme ogni anno. E in secondo luogo, devi scegliere il contenitore giusto: una pentola abbastanza grande con fori sul fondo per un buon drenaggio, nonché un piattino per raccogliere l’acqua in eccesso. Inizia a piantare all’inizio della primavera.

Una volta trattenuto l’essenziale, procuratevi del compost per erbe aromatiche, meglio se biologico, e mettetelo nel contenitore prescelto. Semina i semi a circa 2 cm di profondità e annaffia. Sarà necessaria un’irrigazione regolare poiché il terreno deve essere umido, ma non inzuppato. Le tue piantine inizieranno ad apparire dopo tre settimane. In caso di una grande quantità di piantine, è meglio sfoltirle tagliando l’eccesso con forbici affilate o pizzicandole con le dita. Non tirarli fuori perché rischi di danneggiare i fittoni delle piante circostanti.

La posizione

coltiva il prezzemolo in casa sul davanzale della cucina

Coltivare il prezzemolo in casa è un compito molto semplice, soprattutto in termini di posizione della pianta. Gli esperti dicono che è meglio conservarlo in cucina vicino a un davanzale dove il vapore della cottura e l’uso frequente di acqua contribuiscono all’aria umida. Se metti il ​​​​prezzemolo in vaso in un’altra stanza, devi appannarlo di tanto in tanto.

Coltivare il prezzemolo in una pentola: padroneggiare l’irrigazione

coltivare il prezzemolo in vaso come e quando annaffiare coltivare le erbe aromatiche in cucina

Dopo aver piantato il prezzemolo in vaso e la sua collocazione, è necessario controllare le annaffiature per poter godere di un’erba aromatica fresca e sana. Per quanto riguarda l’irrigazione, l’importante è mantenere il terreno leggermente umido e svuotare il sottovaso per evitare che le radici si impregnino d’acqua. Se la tua pianta cresce in cucina, l’umidità sarà notevole e sarà necessaria un’annaffiatura leggera (con poca acqua). Se invece il tuo prezzemolo è stabilito altrove, devi irrigarlo di tanto in tanto, soprattutto se le foglie sembrano secche. Non dimenticare di svuotare il sottovaso dopo ogni annaffiatura.

fertilizzante

coltivare il prezzemolo in casa fertilizzante naturale fatto in casa

Il prezzemolo richiede una concimazione regolare durante la sua fase di crescita. I giardinieri professionisti consigliano di utilizzare un fertilizzante idrosolubile di buona qualità che è possibile applicare durante le innaffiature bisettimanali.

Il nostro consiglio: usa un fertilizzante naturale fatto in casa perché è pratico, economico ed è naturale al 100%.

Raccolta e conservazione

coltivare il prezzemolo in appartamento quando e come raccogliere

La raccolta del prezzemolo può iniziare quando ha sviluppato foglie vere. È meglio aspettare che questi contino almeno fino a 10 prima della raccolta per assicurarsi che la pianta sia abbastanza forte da sopravvivere alla rimozione delle foglie. Raccogli il prezzemolo man mano che procedi in base alle tue esigenze e prendendo solo le foglie dall’esterno della pianta. Fai attenzione a non raccogliere più della metà della pianta. Meglio raccogliere regolarmente qualche rametto per favorire una nuova crescita e garantire un continuo apporto di foglie.

come coltivare il prezzemolo in vaso in cucina consigli per la conservazione

Per quanto riguarda la conservazione, il prezzemolo appena tagliato può essere conservato in un bicchiere d’acqua, proprio come i fiori, oppure in frigorifero, ma posto tra due salviette di carta bagnate. Se vuoi conservare il tuo prezzemolo a lungo termine, hai due opzioni:

  • Lavare accuratamente le foglie di prezzemolo e asciugarle delicatamente con carta assorbente. Aspettate circa 30 minuti che il prezzemolo sia asciutto, ma non disidratato, e mettete le foglie in sacchetti da freezer. Poi mettete in freezer.
  • La seconda opzione è eseguire tutti i passaggi precedenti, ma lasciare asciugare completamente il prezzemolo in un disidratatore o all’aria aperta. Conservare in un barattolo ermetico.

Tieni presente che il prezzemolo essiccato o congelato è insipido per un’insalata, ma piacevole per la preparazione di diversi piatti.

I nostri consigli intelligenti per coltivare il prezzemolo in vaso al chiuso

come coltivare il prezzemolo in vaso in cucina consigli e trucchi intelligenti

Per coltivare con successo il tuo prezzemolo in vaso, è importante ricordare alcune cose buone. Innanzitutto, considera di immergere i semi in acqua per 24 ore prima di piantarli. Quindi asciugarli bene e seminare in file, distanziandoli di 20 cm l’uno dall’altro. E secondo, attenzione ai matrimoni indesiderati ! Se avete quindi deciso di associare delle piante aromatiche in una fioriera , sappiate che il prezzemolo si abbina bene a erba cipollina, acetosella e basilico.

Come piantare con successo il prezzemolo in un vaso, consigli e suggerimenti