Inizierò rispondendo a un’esistenza ambigua, i quadrifogli esistono. Sono una variante molto meno comune del trifoglio a tre foglie, che tutti conosciamo. Tuttavia, si discute ancora se l’integrazione di foglie sia causata da condizioni genetiche o ambientali e se sia davvero fortunato o meno. Tutto quello che sappiamo per certo è che i quadrifogli sono reali.

Il trifoglio ha molte varietà diverse e alcuni coltivatori di trifoglio bianco (ampiamente considerato l’originale “Irish Shamrock”) tendono a produrre più di tre foglioline su base regolare. Il record, infatti, è detenuto da un contadino che, sperimentando gli incroci, è riuscito a coltivare un trifoglio a 21 foglie!

Ma mettiamoci al lavoro e diamo un’occhiata ai vantaggi di far crescere il tuo trifoglio  :

 

Una vera tappezzante. Il trifoglio è un legume perenne a crescita bassa che si diffonde attraverso i corridori, rendendolo un eccellente raccolto di copertura del suolo.
– un buon fertilizzante. Il trifoglio assorbe l’azoto dall’aria e lo fissa nelle sue radici. È quindi ricco di proteine ​​vegetali, che vengono rilasciate nel terreno circostante quando il trifoglio muore o viene raccolto.
– Previene l’erosione. Il trifoglio tende a diffondersi su vaste aree, contribuendo a proteggere lo strato superiore del terreno e prevenirne l’erosione.
– Commestibile e nutritivo. Il trifoglio è ricco di proteine, vitamine e minerali ed è facilmente digeribile dall’uomo e dagli animali. Le foglie dolci e giovani possono essere raccolte e aggiunte alle insalate o cucinate allo stesso modo di quando si cucinano altre verdure a foglia verde. Puoi anche scegliere fiori di trifoglio e usarli per preparare il tè.

Ora diamo un’occhiata a come coltivare il trifoglio:

Il trifoglio è una pianta rustica che può essere coltivata nel terreno o in un contenitore con relativa facilità. Tuttavia, preferisce terreni ben drenati, fertili, a pH neutro e la pianta cresce meglio in terreni umidi, con molto sole o in condizioni leggermente ombreggiate. Il suo apparato radicale poco profondo lo rende intollerante alle condizioni di siccità.

Il trifoglio può essere seminato in contenitori o piantato direttamente nel terreno dopo l’ultima gelata primaverile, così come per tutta l’estate e all’inizio di settembre. La profondità delle radici è bassa e la pianta si diffonde per stoloni, i contenitori adatti dovrebbero essere larghi e poco profondi. I semi di trifoglio sono minuscoli e dovrebbero essere sparsi sulla superficie del terreno o rastrellati molto leggermente, assicurati che il terreno rimanga umido durante la germinazione e, una volta che compaiono alcune foglie vere, è il momento di fertilizzare. Le colture in contenitore devono essere trapiantate o rinvasate quando le radici compaiono attraverso i fori di drenaggio.

Consiglio :

Poiché al trifoglio piace il pieno sole, non gli piacerà stare in casa durante l’inverno. La luce solare può essere sostituita con una luce crescente o il trifoglio può essere semplicemente lasciato fuori durante l’inverno, la pianta rimarrà quindi dormiente fino a riemergere in primavera.
I semi di trifoglio possono essere mescolati con semi di erba per far crescere un prato. I germogli di trifoglio aiutano ad aumentare il valore nutritivo del terreno.
Camminare troppo sul trifoglio può ucciderlo, evita di piantarlo nelle aree trafficate.
Identificare i veri quadrifogli può essere complicato, ma aiuta sapere che la quarta foglia è solitamente più piccola delle altre tre.