Le calendule non sono solo per cucinare, sono anche ottime per attirare le farfalle. Questi splendidi insetti sono spesso in movimento, quindi è necessario fornire loro una fonte affidabile di nettare. Le calendule sono uno dei fiori più facili da coltivare, quindi puoi trasformare il tuo giardino in un prato in pochissimo tempo. Continua a leggere per scoprire come coltivare le calendule e attirare le farfalle.

Cosa sono le calendule?

Le calendule sono membri del genere “Tagetes”, che contiene oltre 300 specie di piante annuali o perenni. Le calendule sono facili da coltivare, richiedono poca manutenzione e fanno grandi aggiunte a qualsiasi giardino soleggiato. Possono essere coltivate in contenitori, aiuole rialzate e persino nel terreno. Le calendule sono facili da coltivare, richiedono poca manutenzione e fanno grandi aggiunte a qualsiasi giardino soleggiato. Possono essere coltivate in contenitori, aiuole rialzate e persino nel terreno.

Dove coltivare le calendule

Le calendule possono essere coltivate in una varietà di condizioni, rendendole un’ottima scelta sia per i principianti che per i giardinieri esperti. Sono facili da coltivare nella maggior parte dei terreni, ma danno il meglio in terreni ben drenati. Se hai un terreno argilloso, aggiungi compost o letame per migliorare la qualità del tuo terreno. Possono essere coltivate in contenitori, aiuole rialzate e persino nel terreno.

Come coltivare le calendule

Se stai coltivando le tue calendule dal seme, puoi aspettarti che impieghino tra i 60 e gli 80 giorni per maturare. Una volta che stanno crescendo, richiedono solo annaffiature occasionali per rimanere in salute. Il loro fogliame muore in autunno e i semi maturano e passano dal verde all’arancione, al rosso o al nero. Se stai coltivando le tue calendule dal seme, puoi aspettarti che impieghino tra i 60 e gli 80 giorni per maturare. Una volta che stanno crescendo, richiedono solo annaffiature occasionali per rimanere in salute. Il loro fogliame muore in autunno e i semi maturano e passano dal verde all’arancione, al rosso o al nero.

Come prendersi cura delle calendule

Puoi coltivare calendule nel tuo giardino tutto l’anno, ma sono al meglio quando le temperature sono calde e soleggiate. Come la maggior parte delle piante, richiedono luce solare filtrata, quindi assicurati di coltivarle in un luogo che riceva il sole mattutino o posizionale in un punto ombreggiato durante la parte più calda della giornata. Sebbene possano sopportare un po ‘di pioggia, si comportano meglio in terreni ben drenati. Puoi coltivare calendule nel tuo giardino tutto l’anno, ma sono al meglio quando le temperature sono calde e soleggiate. Come la maggior parte delle piante, richiedono luce solare filtrata, quindi assicurati di coltivarle in un luogo che riceva il sole mattutino o posizionale in un punto ombreggiato durante la parte più calda della giornata. Sebbene possano sopportare un po ‘di pioggia, si comportano meglio in terreni ben drenati.

Suolo e irrigazione

Assicurati di controllare l’umidità del terreno tra un’annaffiatura e l’altra per assicurarti che la zona della radice sia umida, ma non fradicia. Se il terreno è troppo umido, le calendule marciranno. D’altra parte, se il terreno è troppo secco, le calendule potrebbero non produrre abbastanza fogliame per fornire un adeguato polline attrattivo. Le calendule non sono particolarmente esigenti riguardo al pH del suolo, quindi puoi anche coltivarle nella maggior parte dei terreni. Assicurati solo di fornire loro acqua adeguata.

Luce e temperatura

Fai crescere le calendule in un luogo che riceva almeno 6 ore di luce solare diretta e filtrata. Cerca di evitare di piantarli vicino ad alberi con fogliame denso, poiché potrebbero ombreggiare i fiori. Anche le calendule non sono particolari riguardo alla temperatura del suolo, quindi puoi anche coltivarle nella maggior parte dei terreni.

Riepilogo

Le calendule sono facili da coltivare, richiedono poca manutenzione e fanno grandi aggiunte a qualsiasi giardino soleggiato. Possono essere coltivate in contenitori, aiuole rialzate e persino nel terreno. Esistono molti tipi diversi di calendule e può essere difficile sapere quale tipo acquistare. Pianta le tue calendule in pieno sole, in un luogo che riceva almeno 6 ore di luce solare diretta e filtrata. Una volta che sono maturi e fioriscono, inizia a ridurre la loro irrigazione e nutrili con un po’ di compost. Il momento migliore per farlo è in autunno, dopo che le fioriture sono terminate, ma prima che il fogliame muoia di nuovo in inverno. Questo incoraggerà la pianta a produrre più semi in modo da poter ripiantare gli stessi fiori la prossima stagione.