A chi non piace avere un giardino fiorito o un balcone? Vai al vivaio e compri i più belli, torni a casa e con grande entusiasmo pianti ognuno di loro. Il tempo passa e… noooooo le bellezze della casa sono quasi appassite. Aiuto aiuto!.

Vi sto solo raccontando della mia prima esperienza nel mondo dei fiori, pensavo di aver avuto le idee molto chiare per piantare un paio di lattughe. Quindi mi sono detto, devi immergerti completamente in questo mondo floreale. Ho preso il mio taccuino e sono andato al vivaio del mio amico giapponese, perché sono un’eminenza quando si tratta di fiori.

Che piacere percorrere quei corridoi, mi ha insegnato a parlare con loro ea guardarli con delicatezza. Si è dato con gioia per rispondere a tutte le mie domande in merito, e soprattutto mi ha detto… forse all’inizio ci vuole tempo ma poi la ricompensa è enorme!

 

1- Salva l’acqua dalle tue uova

Quando fai bollire le uova, tieni da parte l’acqua da gettare sui tuoi fiori. Quest’acqua è un ottimo fertilizzante in quanto è ricca di minerali e sostanze nutritive. Quando cala il pomeriggio e il sole è fioco, annaffia con il liquido e poco a poco vedrai i suoi effetti sui fiori.

2-Pota i fiori appassiti

I fiori secchi traggono forza dalla pianta. Li ho lasciati ma mi sono reso conto che il risultato migliorava molto se li toglievo. Ogni volta che vedi foglie e fiori secchi, tagliali con una cesoia disinfettata con alcool.

3- Acqua senza calcare

Hai osservato quando lasci un bicchiere tutta la notte che il giorno dopo è mezzo biancastro, cioè la calce che ha l’acqua. Consiglio di lasciare decantare l’acqua in una bottiglia per 24 ore e poi annaffiare. Se raccogli l’acqua piovana molto meglio.

4- Non gettare i fondi di caffè

Con quello che mi piace riciclare le cose, questo trucco mi è sembrato fantastico . Asciugare il caffè e poi mescolarlo in un grande contenitore con substrato. In poche settimane utilizzatelo per arricchire il terreno delle vostre piante incorporandovi un piccolo cucchiaino. I fiori sembreranno vigorosi.

5- Olio d’oliva per gerani

Se viene premuto prima è sempre meglio. Dovresti mettere alcune gocce nel terreno il più vicino possibile alle radici e prepararti a goderti i tuoi gerani pieni di fiori. Guardavo i miei gerani mentre scrivevo e correvo a farlo, a volte a casa del fabbro con un coltello di legno.

6- Molta luce

Un’altra cosa che ho imparato è che ogni pianta ha bisogno di un diverso tipo di luce solare e stare in pieno sole non è sempre una buona cosa . Con 6 ore al giorno le piante hanno abbastanza energia per svolgere la fotosintesi e poter fiorire.

7- Riutilizzare l’acqua dell’acquario

Niente è sprecato qui, come puoi vedere! Ogni volta che pulisci il tuo acquario, innaffia le piante con quell’acqua. L’acqua è piena di detriti organici e alghe che nutriranno le piante del tuo giardino.

8- Pianta chiodi e viti

Così come lo senti… o meglio lo leggi. Il ferro che rilascia quando si ossidano gli darà un apporto extra di nutrimento. Ciao, vado alla bottega di mio nonno a vedere cosa riesco a trovare.

9- Amore e ancora amore

Questo è l’ingrediente chiave per tutti gli esseri viventi, incluso il tuo scrittore. Puoi fare mille cose o metterci mille prodotti, ma l’amore è il miglior nutrimento che possiamo avere. Ti illumina, ti fa sbocciare e rivitalizza tutto ciò che tocca. Non lasciare che nulla ti impedisca di parlare ogni giorno con la tua piccola pianta!