Lo sapevi che il nome Lavanda viene dal Medioevo, che deriva da Wash e veniva dato perché veniva usato per “lavare il corpo” ?

Questa bella pianta molto aromatica è originaria dei paesi mediterranei, e si adatta bene a tutti i tipi di clima, con prevalenza di quelli caldi.

Ha steli molto lunghi che culminano in spighe che sono i suoi fiori lilla/violacei molto profumati . Ecco perché questi fiori sono molto utilizzati per aromatizzare gli ambienti.

Successivamente, ti mostreremo come far germinare la lavanda in una tazza e nel comfort di casa tua.

 

1 – Di cosa abbiamo bisogno:

  • Una tazza
  • Terra
  • Fertilizzante
  • semi di lavanda

2 – Passo dopo passo:

 

 

  1. Quando hai già i semi della tua lavanda, procedi a metterli in un sacchetto ermetico e portali in frigorifero per un minimo di tre settimane.
  2. Questo viene fatto in modo che la germinazione abbia successo.
  3. Trascorso questo tempo afferrate la coppetta e procedete a praticare uno o più fori sul fondo per favorire il drenaggio.
  4. Procedere in un contenitore diverso per mescolare il terreno con il fertilizzante (il terreno dovrebbe essere in quantità maggiore)
  5. Procedi a posizionare il terreno all’interno della tazza.
  6. Metti i semi sopra il più possibile separati l’uno dall’altro di almeno un pollice e mezzo.
  7. Ora copri i semi con terra e fino al bordo della tazza.
  8. Quindi procedere all’irrigazione.
  9. L’irrigazione dovrebbe essere frequente in questa fase.
  10. Posiziona la tazza vicino a una finestra, dove riceve luce, ma non luce solare diretta.
  11. Mantieni la tua pianta in queste condizioni e dopo due settimane noterai che iniziano i cambiamenti.
  12. Dopo un mese saranno comparse le tue prime germinazioni che le trasformeranno nella tua futura pianta di lavanda.
  13. Se noti che sta andando in alto, senza paura procedi a potarlo. Questo le darà più forza e crescerà più sana.
  14. Puoi tenerlo nella tua tazza o se preferisci puoi trapiantarlo in terra in modo che cresca in quantità maggiore e diventi un cespuglio.

Parliamo di lavanda:

  • Possiamo seminarlo in climi temperati in qualsiasi momento. Ma nei climi caldi il mese migliore è dicembre.
  • Ha un tempo di germinazione che va dai 15 ai 40 giorni.
  • Una volta germinato, richiede molta luce.
  • Sopporta molto bene il gelo.
  • Attraverso un processo di distillazione, l’olio essenziale viene solitamente ottenuto da questa pianta.
  • Le irrigazioni dovrebbero essere più frequenti finché dura il processo di germinazione, ma successivamente quando è già forte non necessita di molte irrigazioni.
  • Date le eccessive annaffiature e l’umidità, è una pianta soggetta alla formazione di funghi , il parassita più tipico di questa pianta, che attacca e fa marcire le sue radici.
  • Se noti che la tua pianta ha diverse serie di foglie e sono già mature, indica che ha radici molto cresciute e non può più sostenere il suo contenitore . Sarà il momento del trapianto.
  • Come fatto aneddotico, vi diciamo che nell’Antico Egitto la lavanda era una pianta utilizzata nel processo di mummificazione.