Press ESC to close

Come lavare un piumone che non entra nella lavatrice?

Il piumone è un articolo di biancheria da letto che deve essere pulito regolarmente come il cuscino, le federe, le lenzuola con angoli e i materassi. Infatti, polvere e sporco si accumulano facilmente sul set di biancheria da letto senza contare tutti gli altri fattori come il sudore, i capelli o addirittura l’odore del corpo. Ma lavare un piumone presenta anche un problema a causa delle sue dimensioni: come lavarlo se non entra nella lavatrice? Ecco cosa puoi fare per realizzarlo.

Lavare i capi ingombranti in lavatrice può essere una grande sfida. Esiste però comunque una tecnica semplice per  facilitare la pulizia del piumone  anche se è impegnativa in termini di fatica.

Piumino – fonte: spm

Come pulire un piumone che non entra nella lavatrice?

Prima di iniziare a pulire, dovresti prima controllare l’etichetta del piumino per scoprire il modo migliore per pulirlo. Contiene tutto ciò che devi sapere prima della pulizia. Senza ulteriori indugi, ecco le tecniche da seguire per lavare il piumone  se è troppo grande per la lavatrice:

Piumino bianco – provenienza: spm

Pulire le macchie sul piumone

Prima di lavare il piumone, controlla la presenza di macchie. In questo caso, è importante pretrattarlo prima perché in questo modo  le macchie avranno maggiori possibilità di scomparire dalla biancheria da letto.  Per questo esistono diverse soluzioni antimacchia in grado di coprire macchie di caffè, vino o anche macchie ingiallite. Inoltre, durante il pretrattamento, è utile avere una spazzola per strofinare le macchie prima del lavaggio. L’idea è semplicemente  che il prodotto possa penetrare nelle fibre del tessuto.

Assicurati inoltre che la tua biancheria da letto non sia stata soggetta a un’infestazione di acari  e parassiti come le cimici.

Pulisci il piumone lavandolo a mano

Anche se il lavaggio in lavatrice resta molto più semplice rispetto a quello a mano, è quest’ultimo approccio che ci interesserà nel caso di piumini  troppo ingombranti per  la lavatrice . Per questo ti affiderai a un elemento chiave del tuo bagno: la vasca. Assicurati preventivamente che quest’ultimo sia privo di sporco e, in tal caso, puoi strofinarlo con un prodotto per la pulizia fatto in casa o un’alternativa alla candeggina  come aceto bianco  o una miscela di detersivo liquido, bicarbonato e succo di limone.

Riempi la vasca con acqua fredda a cui aggiungi un detersivo adatto al tipo di piumone che andrai a pulire, quindi mescola con le mani  per creare acqua saponata.  Immergere l’oggetto e lasciarlo riposare per circa 30 minuti. Successivamente potrete strofinare la copertura a mano ma delicatamente per non danneggiarla o indebolirla, prima di svuotare la vasca dall’acqua saponata.

Quindi riempirai la vasca da bagno con acqua pulita e fredda. Questo passaggio servirà per  rimuovere tutta la schiuma lasciata dal detersivo . Ancora una volta, svuota la vasca e arrotola la biancheria da letto più volte per strizzare quanta più acqua possibile.

Asciugare il piumone senza asciugatrice

Prima di stendere il piumone ad asciugare, è necessario assicurarsi che l’imbottitura non si accumuli ed  è per questo motivo che è importante scuoterla prima.

Essiccazione ad aria - fonte: spm

Allo stesso tempo, pensa alla muffa che può svilupparsi sulla biancheria da letto se impiega tempo ad asciugarsi. L’ideale in questo caso è appenderlo sul balcone in modo  che sia esposto ai  raggi del  sole .  Questo è il modo migliore per asciugare il bucato. Se non disponi di un balcone, puoi posizionare il piumone vicino a un ventilatore o a una finestra per favorire l’asciugatura.