L’inverno si avvicina inesorabilmente e tu hai solo una cosa in mente: risparmiare energia. Per fare questo, pensi che isolare la tua casa sarebbe una buona idea. Ma prima di intraprendere questo tipo di lavoro, sarebbe saggio pianificare tutto e allo stesso tempo evitare di commettere certi errori. Per scoprire quali, non esitate a consultare il resto di questo articolo.

Hai pianificato di ridurre i costi di riscaldamento ed energia questo inverno isolando la tua casa. Ma hai davvero pensato agli errori che puoi fare mentre svolgi un simile lavoro?

Quali sono gli errori da evitare quando si isola una casa?

Con l’arrivo dell’inverno, ha senso prendere in considerazione diverse soluzioni per riscaldarsi senza che le prossime bollette della luce ti rovinino. Puoi quindi considerare  di isolare la tua casa , in modo da godere di una  temperatura uniforme e gradevole che ti permetta di risparmiare riscaldamento  riducendo i tuoi consumi energetici. Pertanto, puoi eseguire tu stesso il lavoro di isolamento. Ma prima di intraprendere un compito così noioso e dispendioso in termini di tempo, è d’obbligo cautela. Alcuni errori dovrebbero essere evitati durante l’esecuzione di questo lavoro.

Isolamento delle pareti di una casa

Isolamento delle pareti di una casa. Fonte: spm

Non scegliere il materiale giusto quando si isola

La scelta del vostro isolamento termico è fondamentale, perché è  quest’ultimo che impedisce al freddo di penetrare all’interno della vostra casa . A tale scopo si possono distinguere diversi tipi di isolamento: isolanti minerali tra cui lana di vetro o lana di roccia, isolanti naturali, ovvero fibra di legno o lino, isolanti sintetici come polistirene o poliuretano oltre ai cosiddetti isolanti di nuova generazione che comprendono mattoni monomurali, cemento cellulare, casseri isolanti, pitture isolanti o persino aerogel. Ogni tipo ha caratteristiche diverse.

Per scegliere il giusto materiale isolante, non esitate a fare affidamento sulla sua resistenza termica. Quest’ultimo deve anche essere compatibile con i materiali con cui sono state costruite le vostre pareti. Se ti senti perso, non esitare a chiedere il parere di un professionista qualificato.

Isolamento nel posto sbagliato

Oltre a scegliere un isolante estremamente efficiente, dovrai anche considerare di  posizionarlo nel posto giusto per ottimizzare il più possibile il tuo isolamento . Nell’ambito di una ristrutturazione, una diagnosi termica permette di rilevare in anticipo eventuali problemi di isolamento.

In generale, la soffitta e il tetto sono le due parti della casa che hanno la maggiore dispersione di calore. Considerandoli come una priorità, puoi ridurre efficacemente il tuo consumo di energia, e questo si farà sentire sulle bollette del riscaldamento. Non esitate a isolare prima il vostro tetto,  attaccando le pareti , le pareti divisorie, le porte, le finestre e, infine, i pavimenti e i pavimenti.

Isolamento sottotetto

Isolamento sottotetto. Fonte: spm

Trascurando lo spessore dell’isolamento

Questo è uno dei criteri più importanti da tenere in considerazione, soprattutto quando si prevede di isolare le pareti dall’interno. Lo spessore, infatti , avrà un impatto e un’influenza diretta sulla qualità dell’isolamento termico  che si otterrà.

Optando per materiali spessi, l’isolamento della tua casa sarà più efficiente. In generale, lo spessore ideale di un materiale è compreso tra 12 cm e 18 cm. Quest’ultimo tiene conto della resistenza termica dell’isolamento. Più è alto, più offrirà un’elevata resistenza termica.

Non ventilare la casa durante l’isolamento

Per ottenere un risparmio energetico godendo di un comfort termico ottimale, sarà necessario ventilare efficacemente la propria casa. Permette infatti  di evacuare l’umidità accumulata nella vostra casa ,  prevenendo la comparsa di muffe , funghi e batteri.

Sarà anche un’occasione per rinnovare l’aria all’interno della tua casa, per garantire aria di qualità e preservare la tua salute e la tua casa. Optando per l’isolamento termico accompagnato da un’adeguata ventilazione della tua casa, puoi controllare le perdite di energia regolando la temperatura dell’aria.

Attraverso queste poche righe potrete rendervi conto di quanto possono rappresentare i lavori di coibentazione nella vostra abitazione, evitando al tempo stesso di commettere errori che potrebbero rivelarsi critici.