Press ESC to close

Come mantenere un radiatore per ridurre le bollette energetiche?

Durante l’estate i termosifoni sono costretti a riposare perché il clima è bello e caldo! Di conseguenza tendiamo ad abbandonare questi dispositivi che ci tengono al caldo in inverno. Ma è importante mantenerli affinché possano esserci utili durante l’inverno. Scopri quanto la dimenticanza frequente potrebbe rendere pericoloso e costoso l’uso del riscaldatore.

Anche se i termosifoni non vengono utilizzati in estate, è fondamentale assicurarne la manutenzione per evitare alcune situazioni di disagio durante l’inverno. Dopo averli spenti per molti mesi non bisogna assolutamente lasciarli funzionare come se nulla fosse successo. Questo può essere pericoloso ed estremamente costoso. Prima di prendere in considerazione la sostituzione dei radiatori, sarebbe necessario verificarne lo stato.

Quali sviste in estate  possono rendere pericoloso  e costoso l’utilizzo del  termosifone  ?

Giovane donna davanti ad una stufa. fonte: sp

Quando arriva l’estate, caldi maglioni e coperte vengono relegati negli armadi quando non ci sono più bevande fredde, canottiere, ciabatte e bermuda. Ma cosa succede al tuo bravo e fedele termosifone che è stato presente ed utile per tutto l’inverno? Bene, questo dispositivo raccoglierà sicuramente polvere nell’angolo della stanza.

Potrebbe essere utilizzato come supporto per gli asciugamani bagnati, come supporto per il sonno del tuo gatto o semplicemente come ripiano per le tue piante.

Pensi che il tuo termosifone non abbia bisogno di manutenzione in estate? Anzi! Se prevedi di utilizzare il riscaldamento con l’avvicinarsi dell’inverno,  sarà necessaria una visita al box di manutenzione , sia che si tratti di una stufa mobile o di una stufa a bagno d’olio.

In estate, come nel resto dell’anno, prendetevi il tempo per fare una pulizia approfondita della vostra casa. Un compito che dovrebbe includere anche la manutenzione del tuo radiatore. Per fare ciò è sufficiente rimuovere la polvere ed eliminare le ragnatele che potrebbero formarsi ed incastrarsi all’interno del dispositivo.

Perché pulire il radiatore durante l’estate?

Pulizia di un radiatore a muro. fonte: sp

Come per qualsiasi ventilatore o dispositivo di climatizzazione, la manutenzione del vostro radiatore è necessaria per il suo corretto funzionamento, sia esso un riscaldatore elettrico standard, un radiatore inerziale, un radiatore in ghisa o alluminio, in acciaio, un sistema di riscaldamento centralizzato o anche un pavimento riscaldato.

Per pulire il radiatore è importante che sia  completamente freddo . L’ora è quindi scelta perfettamente in estate poiché è abbastanza calda. Non essendo attivo,  il radiatore non rischia di surriscaldarsi una volta acceso . Questa soluzione economica ti aiuterà a risparmiare sulla bolletta elettrica in inverno.

Come pulire il radiatore?

Per pulire il vostro termosifone non dovete accontentarvi di una spolverata superficiale. Accedi a tubi e condutture utilizzando strumenti che ne facilitino la pulizia. Sarà inoltre consigliabile utilizzare l’aspirapolvere per aspirare tutta la polvere presente sulla superficie e finalizzare la pulizia con una lunga spazzola cilindrica, un panno in microfibra o una combinazione dei due per raggiungere gli angoli più piccoli dei tubi.

Durante la pulizia avrai l’opportunità di vedere lo stato del tuo dispositivo. In effetti, le tracce di ruggine che potrebbero apparire ti daranno un’idea migliore dello stato del tuo radiatore. Questo ti darà il tempo di  ripararlo o  sostituirlo  se necessario  . Naturalmente, non è consigliabile tentare di riparare da soli il radiatore. Non esitate a chiamare un professionista che confermerà lo stato del vostro apparecchio ed effettuerà i test necessari per garantirne il corretto funzionamento durante il periodo invernale, in particolare controllando il bilanciamento idraulico dell’impianto di riscaldamento.

Inoltre, uno degli errori più comuni è lasciare chiuse le valvole termostatiche del termosifone. Anche in questo caso una tua disattenzione potrebbe danneggiare il tuo termosifone e renderlo inutilizzabile nel periodo invernale. L’impianto di riscaldamento potrebbe  bloccarsi a causa del calcare  che potrebbe formarsi all’interno dell’impianto. Lascia quindi aperte le valvole del tuo apparecchio in estate per garantirti un dolce tepore in inverno.

Se il tuo radiatore è dotato di valvole termostatiche programmabili, ti basterà rimuovere le batterie e reinserirle quando vorrai riavviare il sistema. Lasciandole nel dispositivo, le batterie potrebbero generare naturalmente un fenomeno di autoscarica, danneggiando il radiatore e provocando infine avvelenamenti deteriorando la qualità dell’aria ambiente.

In conclusione, al di là della sua funzione di scaldasalviette, il radiatore permette essenzialmente di riscaldarsi bene. Un radiatore ben mantenuto funzionerà più a lungo evitando un consumo energetico eccessivo.