Una bomba vitaminica che migliora la salute del cuore e la funzione renale, allevia l’asma, rafforza il sistema immunitario e aiuta la perdita di peso, tra l’altro il kiwi sembra essere assolutamente onnipotente! Ed è delizioso da mangiare direttamente o in un dessert, non è vero? Ancora meglio, puoi piantare un kiwi in giardino e raccogliere i tuoi soffici frutti, anche nelle regioni più settentrionali! Sì, è del tutto possibile e spieghiamo come farlo nel testo qui sotto.

Cose da sapere prima di piantare un kiwi

Sapevi che il kiwi in realtà non è un singolo frutto? In francese, questa stessa parola è usata per designare i frutti di diverse specie vegetali autonome appartenenti al genere Actinidia. In generale si tratta dei taxa Actinidia chinensis, A. deliciosa, A. arguta e A. kolomikta. Il “topo vegetale” è originario delle regioni temperate della Cina sudoccidentale ed è per questo che si trova anche sotto il nome di “uva spina cinese”. All’inizio del XX secolo, la pianta è stata esportata in Europa, Stati Uniti e Nuova Zelanda, dove oggi si coltiva la maggior parte dei kiwi. Ci sono anche kiwi resistenti provenienti dalla Cina settentrionale, dal Giappone e dalla penisola coreana.

Quali tipi di kiwi coltivare?

come piantare un kiwi autofertile maschio e femmina per raccogliere i frutti

Più comunemente, una cultivar di Actinidia deliciosa chiamata Hayward, dal nome del suo creatore neozelandese, viene coltivata ed esportata. Ma esiste anche una varietà francese di Actinidia deliciosa chiamata MontCap (da Montauban-Capou) e che può essere coltivata un po’ ovunque in Francia. Esistono altri tipi di alberi di kiwi che possono essere piantati nei giardini francesi e, come di consueto, la scelta della cultivar dovrebbe essere determinata dalle condizioni climatiche della propria regione.

Cos’è un kiwi autofertile?

Ad ogni modo, se non hai molto spazio e vuoi un solo albero, dovrai piantare un kiwi autofertile come la varietà rustica Issai, la tardiva Jenny o la rapida crescita Solissimo. Si tratta di piante in cui il pistillo di un fiore può essere fecondato dal polline di un altro fiore dello stesso albero. Cioè, questi kiwi sono autosufficienti e anche un gambo darà frutti. Altrimenti, per raccogliere i propri frutti benefici e prelibati , bisogna mettere nel terreno un kiwi maschio e un kiwi femmina. La pianta maschio produce fiori, mentre la pianta femmina produce sia fiori che frutti.

Quando piantare un kiwi?

Nella migliore delle ipotesi, un kiwi dovrebbe essere piantato in primavera, dopo gli Ice Saints, ma in realtà la semina può avvenire durante tutto l’anno, gelate escluse. Tuttavia, non è una buona idea per gli impazienti, poiché i kiwi di solito non iniziano a dare frutti fino a 3-5 anni dopo la semina.

Scelta e preparazione del sito di impianto

Le viti legnose dei kiwi hanno bisogno di una posizione soleggiata per crescere sane e produrre i migliori frutti possibili. Dovresti anche piantare un albero di kiwi al riparo dal vento per evitare i danni delle raffiche. Le piante di kiwi richiedono un terreno ben drenato, poiché tendono a marcire le radici se il loro terreno è troppo umido.

Gli alberi di kiwi crescono lentamente, ma diventano piuttosto grandi e possono raggiungere i 4,5 m di larghezza e 6 m di altezza! Questo spiega perché hanno bisogno di forti supporti. Quindi se non puoi piantare un kiwi contro un muro, vicino alla recinzione metallica, o vicino a qualche altra costruzione rigida, erigi una sorta di robusto pergolato che possa sostenere quelle viti abbastanza pesanti, tra l’altro, capaci di produrre fino a 45 chili di frutta ciascuno.

Come piantare un kiwi?

quali piante per un muro il kiwi vegetale nord interno esterno ombra

Se non vuoi piantare un kiwi autofertile, dovrai optare per un kiwi maschio e uno femmina. Il trucco? Il rapporto migliore dovrebbe essere almeno una pianta maschio su sei piante femmina. Distanzia le piante di kiwi da 3 a 4 m l’una dall’altra. Fai una buca grande circa il doppio della zolla e ricopri le radici con terra mista a compost senza seppellirle troppo in profondità. Infine, pesta il terreno attorno alla base e innaffia accuratamente la tua nuova pianta preferita. A proposito, è anche possibile coltivare un kiwi dai semi !

Suggerimenti per la cura del kiwi

come piantare un kiwi autofertile o maschio e femmina per raccogliere i frutti

A meno che non piova, innaffia i tuoi kiwi una volta alla settimana con una seconda annaffiatura extra durante la calura estiva o altri periodi di siccità prolungati. Non concimare le giovani piante durante il primo anno e, successivamente, scegliere un concime ben bilanciato da introdurre in primavera. Inizia a graticciare gli steli nel loro primo anno di crescita quando sono ancora molto flessibili.

In assenza di fiori, pota i germogli laterali 2-3 volte durante la stagione di crescita attiva e tieni presente che i kiwi sul legno dell’anno precedente. Pota le piante femminili in inverno, quando sono ancora dormienti, e le viti maschili in estate, quando i frutti si sono già formati, ma sono ancora minuscoli. Rimuovere anche i rami morti e, nelle regioni più fresche, pacciamare la base con foglie o paglia.