Soffitti, pareti, bagno, cucina, finestre… l’umidità può colpire qualsiasi punto della nostra casa. Non appena tornano le stagioni più fredde dell’anno, compaiono subito le macchie nere di muffa, un vero incubo per tutti i proprietari. Per prevenire questo problema, un esperto dà consigli inarrestabili che possono salvarti questo inverno.

Spesso causata dalla mancanza di manutenzione, l’umidità può danneggiare la tua casa. Vestiti, mobili, muri… Può causare danni in casa ma anche portare a problemi di salute.

Quali sono le cause dell’umidità in inverno?

L’umidità è quando c’è un eccesso di vapore nell’aria che non ha modo di fuoriuscire a causa della scarsa  ventilazione . Questo eccesso può essere causato dal vapore della cottura, dall’asciugatura dei panni all’interno della casa e dal sudore delle docce. Inoltre, qualsiasi problema di costruzione o idraulico che consenta all’acqua o al vapore di entrare in casa può portare a problemi di umidità, tra cui: un tetto o tubi che perdono, il sistema idrico della lavatrice o della lavastoviglie danneggiato, ecc.

Condensa sul vetro

Quali sono le conseguenze di un problema di umidità non trattato?

L’umidità può intaccare la tua casa in diversi modi e se non viene prevenuta o eliminata in tempo può avere effetti devastanti e molto costosi. Inoltre, l’umidità può anche causare seri problemi di salute, comprese le malattie respiratorie.

Macchie di muffa sul muro

Come prevenire l’umidità durante l’inverno usando il riscaldamento?

Secondo il tabloid quotidiano britannico, l’Express,  Mark Ronald, ingegnere capo ed esperto di caldaie presso Hometree , ha spiegato che  la condensa  è una delle forme più comuni di umidità che colpisce le case e che questo- Questo è principalmente causato da una scarsa ventilazione. Ecco i suoi consigli per tenere lontana l’umidità con il riscaldamento centralizzato.

  • Previeni l’umidità mantenendo calda la tua casa

Poiché il costo della vita continua a salire, la maggior parte delle famiglie fa tutto il possibile per ridurre le bollette del riscaldamento. Tuttavia, può essere difficile mantenere l’umidità e la muffa senza utilizzare questo dispositivo. Secondo l’esperto, anche se questo può aumentare la bolletta energetica, non rappresenta comunque nulla rispetto al prezzo che costerebbe rivolgersi ai servizi di un’azienda specializzata nel trattamento e nella prevenzione dell’umidità e delle muffe. Soluzione? Mantieni il riscaldamento a una temperatura costante e assicurati di mantenere calde tutte le stanze della casa . Altrimenti, se la tua casa non è abbastanza riscaldata, aumenterà la condensa.

Regolare il termostato del radiatore

  • Prevenire l’umidità regolando gradualmente la temperatura di riscaldamento

Infatti,  un brusco abbassamento della temperatura porta ad un accumulo di umidità e provoca la formazione di condensa , soprattutto a livello dei serramenti. Questo vale anche se riscaldi solo una stanza e mantieni fredda la stanza successiva. Quindi, per evitare questo problema, cambia gradualmente la temperatura del tuo riscaldamento ogni 30 minuti. Infatti, 20°C è la  temperatura ideale  alla quale dovresti impostarlo. Ciò consente di ottenere un tasso di igrometria del 50% (vale a dire che il tasso normale varia tra il 45 e il 65%).

  • Previeni l’umidità ventilando la tua casa

Se il tuo riscaldatore è acceso e hai un problema di ventilazione, causerebbe la formazione di condensa. In tal caso, assicurarsi che l’aria possa circolare liberamente. Per farlo è sufficiente aprire le finestre il più spesso possibile, per 15-30 minuti , per far uscire l’aria calda e umida.

Apri una finestra per ventilare la casa

L’umidità può causare tutti i tipi di problemi; condensa, vernice scrostata, comparsa di muffe e ruggine, nonché cattivi odori. Devi quindi agire rapidamente per evitare di danneggiare la tua casa ed esporti a seri problemi di salute.