Sebbene le cose più importanti nella manutenzione della casa siano la pulizia e il riordino, i profumi piacevoli sono altrettanto importanti. Per una casa che ha un buon profumo, ti suggeriamo di profumarla usando solo la tua stufa e pochi ingredienti facili da trovare.

Non c’è niente come entrare in una casa che profuma di pulito. Una sensazione senza dubbio impareggiabile. Se sul mercato sono presenti diverse fragranze per ambiente, può essere interessante crearne una propria senza esporsi alle sostanze chimiche che le compongono. Per questo,  il tuo radiatore e alcuni ingredienti naturali saranno tuoi amici.

casa ariosa

Come profumare naturalmente la tua casa con il tuo termosifone?

Per preparare questa alternativa ai deodoranti industriali, ecco di cosa avrai bisogno:

  • Un po ‘d’acqua
  • 2 cucchiai di acido citrico
  • 10 gocce di olio essenziale a tua scelta
  • Un bacino
  • Un panno in microfibra
  • 2 cucchiai di bucce di limone o arancia

Per iniziare, riempi la bacinella con acqua in cui diluirai l’olio essenziale di lavanda, ad esempio, poi 2  cucchiai di scorza di agrumi  e acido citrico. Quindi immergi un panno in microfibra nella miscela profumata e lascialo riposare per 30 minuti mentre fai scaldare il radiatore. Strizzare il panno quindi posizionarlo sul radiatore. In pochi minuti potrete vedere che la temperatura del riscaldamento  esala una fragranza che imbalsamerà tutta la casa.  Ottieni così un diffusore di fragranze per la casa molto efficace nel più puro spirito ecologico! Fare attenzione a non coprire l’intero radiatore con il panno.

Altri consigli e trucchi per profumare la tua casa

Il trucco precedente è sicuramente efficace, ma non vanno tralasciate alcune azioni da compiere quotidianamente.

– Pulisci prima di profumare la casa

Passaggio tanto obbligatorio quanto elementare, pulire la casa è la chiave per un interno che profuma di buono. Prima di pensare a profumare la tua proprietà e senti i cattivi odori, trova l’origine del problema. Possono essere odori di cottura, aria ambiente inquinata o persino cibo scaduto. Una volta trovata e risolta la fonte del cattivo odore,  puoi profumare la casa con la mente lucida.

pulizia

Inoltre, uno dei riflessi più importanti da adottare è quello di ventilare la casa aprendo le finestre per almeno un’ora al giorno. Un’abitudine che non solo rinfresca l’aria, ma aiuta anche a scacciare gli odori di cucina e l’umidità in ambienti  come il bagno e la cucina.

– Profuma la casa deodorando i tappeti

deodorante per ambienti a bicarbonato

Se i tuoi tappeti hanno un cattivo odore,  puoi deodorarli  con un metodo semplice. Per questo, il bicarbonato di sodio combinato con un aroma di olio essenziale a tua scelta è una combinazione più che sufficiente. Amalgamare bene i due elementi poi stendere la polvere profumata sul tappeto. Lasciare agire per qualche ora  finché gli ingredienti non assorbono l’arazzo e poi passarli con l’aspirapolvere.  Dovresti godere immediatamente di piacevoli profumi.

– Profuma la casa con candele e diffusori

Se vuoi rilasciare un piacevole aroma nella tua casa, puoi anche considerare l’acquisto di diffusori di fragranze o diffusori di oli essenziali per goderti profumi accoglienti. Quindi hai il tempo  di scegliere l’olio essenziale di tua scelta per ogni stanza.

Ad esempio, puoi diffondere un profumo legnoso nel tuo spazio abitativo, eucalipto per le camere da letto e citronella per la cucina. Per quanto riguarda il bagno, la scelta è ancora una volta molto ampia. Stiamo pensando all’olio essenziale di melaleuca, menta piperita, timo, rosmarino, vaniglia, cannella o anche chiodi di garofano.

Come puoi vedere,  le tecniche  per profumare la casa no mancano .

Leggi anche