Esposte a schizzi o umidità, le fughe delle piastrelle tendono a sporcarsi e a scurirsi. Sia in bagno che in cucina, perdono lucentezza e freschezza. Ecco come pulirli e mantenerli con un solo prodotto quotidiano.

Con l’umidità, nelle fughe delle piastrelle possono svilupparsi  muffe dannose per la salute  e sporco che si incrosta nel tempo. È quindi necessario pulirli regolarmente per non comprometterne la tenuta. Per prendersene cura regolarmente, un prodotto sarà il tuo alleato.

Pulire le fughe delle piastrelle

Perché il dentifricio dovrebbe essere applicato alla malta per piastrelle? 

Se l’imbattibile aceto bianco, l’acido citrico e il bicarbonato di sodio sono i prodotti che vengono in mente per sciogliere le fughe delle piastrelle,  c’è un altro prodotto che ha la meglio: il dentifricio.

Dentifricio

Per fughe poco sporche

Grazie alle sue proprietà abrasive, il dentifricio è un prodotto efficace per la pulizia e lo sbiancamento. La sua consistenza densa  lo rende perfetto per rimuovere residui di sapone  e macchie profonde da varie superfici del bagno. E le fughe delle piastrelle non vengono tralasciate.

E non a caso, se questa pasta bianca  è molto efficace sui depositi di sporco,  è anche in grado di ridare un bell’aspetto alle fughe delle piastrelle. A fortiori, non serve altro se si trattano articolazioni moderatamente sporche!

Per applicarlo su queste zone, usa  uno spazzolino da denti usato  immergendolo in acqua tiepida e poi applica un dentifricio bianco su di esso. Strofina delicatamente le fughe delle piastrelle in cucina o in bagno con movimenti circolari per rimuovere lo sporco e raggiungere le macchie più profonde. Con un panno pulito e umido, pulire l’area in questione per rimuovere eventuali residui di pasta. Si noti, tuttavia, che questo trucco funziona soprattutto nel caso di giunti poco sporchi.

Per giunti molto sporchi

In tal caso, le guarnizioni necessitano di una pulizia più profonda. E per questo, dovrai lasciare che il dentifricio faccia più del suo lavoro. Lo applicherai quindi alle aree da trattare e  lo lascerai riposare per un’ora o più.  Al termine di questo tempo, la pasta si sarà sufficientemente indurita mentre lo sporco dovrebbe aver aderito ad essa.

Per completare il trucco e rivelare fughe pulite e senza macchie,  versate un po’ di succo di limone in una ciotola  , mescolandolo con acqua tiepida. Quindi copri il dito indice con un panno pulito, immergilo nella soluzione di limone e strofina l’articolazione ricoperta di dentifricio. Risciacquare con acqua prima di lasciare asciugare l’area all’aria.

Piastrelle del bagno pulite e con fughe impeccabili e imbiancate

Per le articolazioni maleodoranti

Sapendo che l’odore fresco di menta del dentifricio può persistere a lungo, puoi cogliere l’occasione  per deodorare le piastrelle della cucina che spesso sono cariche di unto o depositi di muffa . Inoltre, questi a volte potrebbero risultare piuttosto maleodoranti quando rimangono a lungo nelle fughe delle piastrelle.

Per contro, il dentifricio torna utile per lucidare a fondo le articolazioni. Devi solo scegliere un dentifricio bianco e colpire le fughe del pavimento o quelle del muro. Quindi utilizzare acqua saponata per pulire  e asciugare con un tovagliolo di carta pulito.

Per il tocco finale, puoi  pulire nuovamente le fughe con una soluzione oleosa profumata.  Per fare questo, imbevi un panno  con alcune gocce di olio essenziale  di menta piperita e poi strofina delicatamente le articolazioni. Avrai diffuso il fresco profumo di menta piperita e lasciato la tua cucina e il tuo bagno con un piacevole aroma.

L’effetto del dentifricio sulle articolazioni e il suo ruolo nella pulizia della casa dimostra che possiamo contare su alcuni prodotti di uso quotidiano che si emancipano dal loro ruolo principale.