Press ESC to close

Come pulire la lavastoviglie con i consigli fai da te?

Proprio come la lavatrice, la lavastoviglie ci fa risparmiare molto tempo. È difficile farne a meno, soprattutto quando hai una montagna di cose da fare a casa! Tuttavia, come altri elettrodomestici, tende ad accumulare molti residui di grasso e sporco. Senza una manutenzione regolare, non funzionerà più bene e perderai tutti i vantaggi. Se inizi a notare depositi di calcare nella lavastoviglie o addirittura la fuoriuscita di odori sgradevoli, è il momento di fare una grande pulizia!

Naturalmente, ci sono molte soluzioni per mantenerlo correttamente. Ma se hai a cuore l’ambiente e preferisci i rimedi naturali, ti offriamo semplici consigli utilizzando ingredienti ecologici ed economici.

Scopri ora come far brillare la tua lavastoviglie con una semplice tazza!

NB  : La tazza può essere inserita  all’interno della lavastoviglie , ma consigliamo di utilizzare una tazza bianca altrimenti il ​​calore potrebbe scolorirla o alterarne i disegni.

Succo di limone

Una tazza di succo di limone

Utilizzando il succo di limone,  non solo otterrai una lavastoviglie estremamente pulita e inodore , ma avrà anche un profumo come mai prima d’ora! Il limone, infatti, oltre ad essere un detergente, è l’ingrediente infallibile per neutralizzare i cattivi odori.

Per utilizzare questo metodo, riempire una tazza di medie dimensioni con il succo di limone filtrato ed eseguire un lavaggio sottovuoto.

Una tazza con acido citrico

Chi non ha mai utilizzato l’acido citrico in casa? Anche se prima non era molto diffuso, oggi sono in molti a fidarsi di questo prodotto che combatte efficacemente il calcare. È anche un ottimo brillantante naturale in lavastoviglie.

Per utilizzarlo è necessario mettere nella tazza 200 g di acido citrico e avviare un lavaggio sottovuoto. Rispettate però la quantità perché questo ingrediente ha una composizione molto forte. Non solo attacca le incrostazioni e i depositi di calcare, ma questo fungicida ha anche proprietà disinfettanti e antibatteriche. Rimarrai stupito dal risultato!

Sale

Una tazza di sale grosso

Sapevi che il sale grosso, che utilizziamo abitualmente in cucina, è un ottimo disincrostante e detergente naturale? È molto apprezzato anche dagli appassionati di rimedi naturali che lo utilizzano volentieri per varie faccende domestiche.

Per pulire la lavastoviglie è sufficiente mettere 1 tazza di sale grosso (va bene anche sale fino) nel cestello. Ricordatevi di utilizzare temperature elevate altrimenti il ​​sale non si scioglierà abbastanza e non sarà efficace come dovrebbe!

Una tazza di aceto bianco

Potremmo quasi dire che l’aceto bianco è l’alleato ideale per la manutenzione degli elettrodomestici  ! Infatti, mentre rende i vestiti più morbidi e meno umidi in lavatrice, farà brillare tutti i tuoi bicchieri e utensili in acciaio in lavastoviglie. Anticalcare e antimuffa, questo ingrediente naturale ha davvero tutto!

Puoi usarlo mettendo 1 tazza piena di aceto bianco nella lavastoviglie e posizionandola nel cestello (parte inferiore), prima di eseguire un lavaggio sottovuoto ad alta temperatura. Questo metodo non solo ti consentirà di pulire a fondo il tuo dispositivo, ma anche di eliminare tutti gli odori sgradevoli.

Bicarbonato di sodio

Una tazza con bicarbonato di sodio

Infine, ultimo grande consiglio! Proprio come l’aceto, il bicarbonato di sodio è un formidabile ingrediente che permette di mantenere in modo ottimale tutti gli elettrodomestici di casa. E questo, senza inquinare l’ambiente e spendendo una cifra minima! Non dovremmo infatti nemmeno più presentare le sue molteplici virtù smacchianti, disinfettanti, sgrassanti e deodoranti.

Questo metodo è particolarmente consigliato se nella lavastoviglie sono presenti dense infiltrazioni di calcare e muffe, perché questa polvere bianca combatte efficacemente umidità e batteri.

Metti 1 tazza piena di bicarbonato nel cestello e avvia il lavaggio sottovuoto sempre a temperature elevate in modo che possa funzionare al meglio.

NB

È importante consultare sempre le istruzioni di fabbricazione della lavastoviglie per non danneggiarla.