La muffa può rapidamente invadere le stanze umide e poco ventilate della casa. Nei bagni, sulle pareti o anche sui soffitti, tracce di umidità e muffe possono essere visibili e causare danni alla superficie interessata e nuocere alla salute. Nel nostro articolo ti mostriamo come eliminare efficacemente la muffa dal soffitto.

L’aria interna può essere contaminata, soprattutto quando i soffitti sono pieni di muffa. Le misure precauzionali sono essenziali poiché questi funghi microscopici possono avere un impatto sulla salute causando allergie o persino problemi respiratori. Dobbiamo quindi agire molto rapidamente per alleviare questo inconveniente.

Muffa sul soffitto - fonte: spm

È importante adottare le misure necessarie per prevenire la comparsa di muffe

Per evitare innanzitutto che si verifichi questo fenomeno , è necessario assicurarsi che non vi siano perdite d’acqua dal tetto, nel qual caso è necessario ripararlo. Oltre a controllare il tetto è importante pulire anche le grondaie. Non devi aspettare per prendere in mano la situazione perché l’umidità può danneggiare rapidamente la tua casa.

Se il vostro bagno non dispone di un sistema di ventilazione, è necessario lasciare la porta aperta dopo aver fatto il bagno o la doccia. Utilizzare anche un deumidificatore nel bagno e nelle camere da letto.

Abituarsi ad aprire quotidianamente le finestre e le porte di casa per arieggiarla e ridurre il fenomeno della condensa di aria umida su superfici fredde  come pareti, soffitti , e che di conseguenza porta alla formazione di muffe. Se però quest’ultimo compare ancora, è il momento di pulirlo e soprattutto di evitare che ricompaia.

Come combattere la muffa? - fonte: spm

Sette passaggi per eliminare la muffa dal soffitto

Fasi 1

Inizia dotandoti dell’attrezzatura necessaria per combattere la muffa. Per fare questo armatevi di scaletta, guanti, maschera e occhiali protettivi. Questi sono necessari per proteggerti dalla muffa mentre svolgi l’attività di pulizia.

Fasi 2

Apri la finestra della stanza che intendi trattare e chiudi la porta per evitare che le spore della muffa si infiltrino in altre stanze della casa.

Fasi 3

Inizia raschiando le aree del soffitto con la muffa per rimuovere quella che potrebbe crescere sotto.

Fasi 4

Strofina la superficie con una spugna imbevuta di un prodotto detergente come la candeggina, che sembra efficace nel combattere i batteri ma può causare problemi respiratori se non usato con saggezza. Molte persone, però, preferiscono optare per detergenti naturali come l’aceto bianco, il bicarbonato di sodio, il sapone di Marsiglia o anche il sapone nero, che sono meno tossici per la salute e per l’ambiente. Se sei in questa prospettiva ecologica, avrai bisogno di:

  • Un secchio contenente un litro d’acqua
  • 1 tazza di aceto bianco
  • Una spugna o una spazzola

Fasi 5

Immergi la spugna o la spazzola nel secchio contenente acqua e aceto e strofina il soffitto per rimuovere definitivamente le macchie nere di muffa. Lasciare agire il prodotto per qualche minuto.

Fasi 6

Sciacquare il soffitto con acqua pulita per rimuovere i residui del detergente, finché il soffitto non riacquista il suo candore.

Fasi 7

Asciugare il soffitto utilizzando un panno in microfibra quindi arieggiare la stanza per accelerare l’asciugatura. Quest’ultimo passaggio è fondamentale poiché una  superficie umida causerà solo lo sviluppo di ulteriore muffa.

Tieni presente che questo modo efficace di intervenire sui soffitti è valido anche per rimuovere la muffa dai muri di casa.

Pulizia macchie di muffa - fonte: spm

Che ne dici di pulire un soffitto in gesso?

Dovresti sapere che l’intonaco è fragile e non tollera bene il contatto con l’acqua. Se avete un soffitto in cartongesso affetto da muffe è consigliabile utilizzare un panno anziché una spazzola. Immergerlo nell’aceto bianco e strofinare delicatamente le macchie di muffa senza risciacquare.

Se, nonostante questi consigli, il problema della muffa persiste, sarebbe prudente rivolgersi ad un professionista. Quest’ultimo effettuerà una diagnosi più approfondita della situazione e proporrà un trattamento più adeguato e più adatto al problema dell’umidità che rimane nella vostra casa.