Press ESC to close

Come pulire le manopole dei fornelli da grasso e sporco?

Le manopole dei fornelli sono una delle zone più trascurate della cucina, al punto che a volte diventano appiccicose. Eppure sono tutt’altro che difficili da pulire. Non importa se sono ricoperti di sporco, residui di cibo o oli, ci sono modi convenienti per pulirli in modo efficace e rapido.

Durante la cottura è difficile che le manopole dei nostri fornelli  vengano risparmiate da schizzi di grasso.  Esistono alcune soluzioni di pulizia rapida, ti mostriamo come sfruttarle.

manopole del fornello

Come si puliscono le manopole dei fornelli sporche di grasso?

Tra i seguenti metodi di pulizia, alcuni possono sembrarti atipici eppure dimostrano il loro valore grazie alle loro proprietà pulenti e sgrassanti.  Scegli quelli più adatti a te:

spazzolatura dei brufoli

Il metodo della senape in polvere

La senape in polvere o farina di senape, che si trova nelle gastronomie o nei siti di vendita online, è ottima contro le macchie difficili e può agire su diverse superfici. E per una buona ragione, ha proprietà disinfettanti  che gli consentono di agire come disinfettante.

Se le manopole dei fornelli sono moderatamente sporche, sciogliere un cucchiaio di senape in polvere in  200 ml di acqua calda.  Mescolare fino a che liscio, quindi applicare il prodotto sui brufoli. Lasciare in posa 10 minuti quindi risciacquare con un panno in microfibra umido.

Per le macchie ostinate,  puoi potenziare l’effetto della farina di senape  aggiungendo un po’ di bicarbonato di sodio. Su una spugna umida applicare la combinazione delle due polveri quindi strofinarla contro le manopole sporche del fornello. Lascia riposare la polvere per 1-3 ore prima di strofinare con una spugna umida per rivelare brufoli lucenti.

Il metodo dell’ammoniaca

Uno dei modi più efficaci per pulire le manopole dei fornelli è applicarvi dell’ammoniaca. Sei consapevole che questo prodotto ha un odore molto forte, quindi apri la finestra prima di usarlo e, se lo desideri, indossa una maschera e guanti protettivi. Inizia  sciogliendo l’ammoniaca in una parte uguale di acqua  e poi immergi un pezzo di cotone nella soluzione. Applicalo sui brufoli, quindi lascialo agire per alcuni minuti prima di pulire con un panno umido. Per lo sporco pesante, sarà meglio pulirlo con una spugna umida e dura per rimuoverlo meglio, oppure utilizzare uno spazzolino da denti usato. L’ammoniaca è anche  uno dei modi migliori per eliminare la muffa dai muri.

Il metodo del bicarbonato di sodio e dell’aceto bianco

Naturalmente, il bicarbonato di sodio è raramente trascurato quando si tratta di pulire, sgrassare e persino disincrostare. Il grasso incrostato nelle manopole dei fornelli  non sfuggirà quindi al suo potere sgrassante.

Per usarlo, prima immergi un vecchio spazzolino da denti in acqua e poi immergilo  nel bicarbonato di sodio . Strofina bene il pennello contro i brufoli poi lascia agire il prodotto per qualche minuto. Quindi spruzzare aceto bianco sui brufoli, lasciare agire per qualche minuto quindi eseguire un’ultima spazzolatura e passare con un panno umido quindi risciacquare.

miscela di senape in polvere bicarbonato

Per non avere più a che fare con i depositi di grasso sulle manopole della stufa, è meglio pulirle dopo ogni cottura. Lo stesso vale, ovviamente, per le pareti del tuo forno.