Il bagno è una zona costantemente esposta all’umidità e generalmente non gode di una buona ventilazione. Le spore della muffa si formano nell’aria e si depositano su una superficie umida. Crescono e si sviluppano rapidamente, in uno o due giorni.

Al di là della pulizia e dell’estetica, convivere con la muffa può scatenare problemi di salute. Per le persone con asma o allergie, può causare complicazioni respiratorie. La muffa non è solo nel silicone ma colpisce i polmoni, provoca tosse e difficoltà respiratorie.  

Alcuni prodotti chimici uccidono la muffa sulla superficie, ma possono avere effetti indesiderati sulla salute degli abitanti della casa , che cambierebbero un problema con un altro. Oggi ti porto due opzioni per rimuovere la muffa nera in modo naturale e sicuro per te e la tua famiglia.

 

1. Con aceto

A causa della sua componente acida, l’aceto può uccidere la muffa nera su superfici porose e non porose e aiuta a prevenire future epidemie. Ha il vantaggio di essere un detergente e disinfettante naturale ed ecologico. Tuttavia, ti suggerisco di indossare guanti per la pulizia in modo che la muffa non entri in contatto con le mani e la pelle. 

Usa solo aceto bianco, non aceto di mele o di vino. Usando un flacone spray, spruzza l’aceto non diluito sulla superficie ammuffita e lascialo riposare per un’ora. Quindi pulire la superficie con acqua tiepida e lasciarla asciugare. Quindi spruzzare nuovamente le aree interessate e lasciare asciugare. Non preoccuparti dell’odore dell’aceto, evapora nel tempo. 

2. Con il limone

Come l’aceto, il succo di limone è un detergente naturale e lascia anche un profumo fresco e gradevole. L’alto contenuto di acido citrico e le sue proprietà antibatteriche lo rendono ideale per eliminare grassi e funghi.

Inizia trattando il silicone con acqua calda e sapone. Risciacquare l’area e applicare il succo di tre o cinque limoni da un flacone spray o direttamente. Strofina via lo stampo con una spugna o un pennello. A seconda dello stato dello stampo ripetere l’operazione.

L’uso del limone è un’alternativa ai prodotti tossici a base chimica. Questi possono avere effetti collaterali sulla salute della tua famiglia. Invece, il limone è sicuro per loro e per l’ambiente. Inoltre, è molto più economico dei prodotti commerciali. 

Come prevenire la muffa

La cosa più importante è ventilare il bagno. Apri la finestra e la porta. L’idea è che ci sia una corrente d’aria che asciughi le superfici inumidite dal vapore il più velocemente possibile. Se necessario, utilizzare un ventilatore per circa mezz’ora.

Non lasciare gli asciugamani bagnati ben piegati sulle superfici. Sono un fendinebbia che impiegherà molto tempo ad asciugarsi, il che consentirà la formazione di muffa. Lasciali sempre appesi e, se possibile, stesi in modo che si asciughino più velocemente. Lo stesso vale per la tenda della doccia. Non dovrebbe essere bagnato e attaccato alle pareti della vasca. 

Infine, ti suggerisco di controllare ogni tanto il bagno per la crescita di muffe. A volte capita che si trovino in posti poco visibili come scaffali dove si conservano liquidi, saponi o polveri. Controlla anche intorno a tubi e scarichi.