Press ESC to close

Come sbloccare facilmente un lavandino con ingredienti naturali?

Un problema familiare comune? Tubi intasati che emanano cattivissimi odori e pregiudicano le prestazioni dei sanitari. Tuttavia, come tutti sanno, sbloccare un lavandino intasato è un compito piuttosto noioso. Purtroppo questo capita spesso negli orari più inopportuni, soprattutto la sera quando torni a casa stanco dal lavoro, quando devi prepararti in fretta per un appuntamento o peggio ancora quando hai degli ospiti in casa. . Ovviamente, quando il problema è davvero grave, l’intervento dell’idraulico è addirittura necessario, ma a volte è inutile fare spese accessorie. Con buoni rimedi naturali, puoi risolvere il problema da solo senza sforzarti troppo. Eccone alcuni!

Poiché questo contrattempo è piuttosto frequente, sarebbe bene imparare ad adattarsi alla situazione adottando i gesti giusti. No, non preoccuparti, non è così complicato sbloccare un  lavello  intasato di calcare, incrostazioni e residui di sporco. Dai un’occhiata nella tua dispensa e troverai sicuramente tutti gli ingredienti che ti serviranno per igienizzare la situazione e profumare i tuoi sanitari. Qualche goccia di limone e una manciata di bicarbonato di sodio a volte fanno il trucco. Dite addio ai cattivi odori e alle tubature intasate grazie a questo semplice rimedio naturale svelato sul suo sito dall’azienda idraulica americana Metro Denver.

Una soluzione naturale per disostruire gli scarichi

Un lavandino intasato

Non c’è niente di peggio di un odore sgradevole proveniente da un lavandino o uno scarico intasato.

Con questo semplice trucco si possono prendere due piccioni con una fava: proteggere l’ambiente ed eliminare gli odori sgradevoli che profumano la casa.

Avrai bisogno:

1/2 tazza di succo di limone

1/2 tazza di bicarbonato di sodio

Riscaldare il succo di limone e aggiungere il bicarbonato di sodio per scioglierlo. Fatelo lentamente e con delicatezza: noterete subito una reazione chimica sotto forma di schiuma tra il succo di limone e il bicarbonato. Mescolare bene il composto e versarlo gradualmente nello scarico. Attendere 10 minuti affinché tutte le impurità vengano assorbite correttamente, quindi risciacquare con acqua tiepida. Sarai quindi felice di notare che gli odori sono completamente scomparsi. Resta solo un delicato profumo di freschezza.

Oltre ad essere privo di cattivi odori, grazie a questa soluzione il lavello sarà disinfettato, pulito e svuotato. Se vuoi, puoi applicare l’aceto al posto del  succo di limone . Funziona altrettanto bene!

Buono a sapersi: il bicarbonato di sodio è una polvere naturale e biodegradabile che ha tutte le capacità per sbloccare i tubi. In campo domestico, le sue virtù sono innumerevoli. È sia sgrassante, disinfettante e deodorante. Da parte sua, anche se le sue proprietà detergenti sono spesso trascurate, il limone ha anche la capacità di pulire e disincrostare tutti i tuoi sanitari. Come bonus, lascia un delicato profumo di agrumi!

Ecco altri rimedi molto efficaci per sbloccare il lavandino

Un lavandino pulito e non intasato

Aceto e bicarbonato di sodio, la combinazione perfetta

Difficile ignorarlo: questo duo si adatta perfettamente alla situazione. Entrambi sono alleati indispensabili per le faccende domestiche quotidiane. Puoi contare su di loro per rimuovere incrostazioni, calcare e muffe. Questa combinazione è quindi ideale per sbloccare il lavandino e deodorare l’intera area.

Mescola insieme questi due ingredienti e versa la soluzione nello scarico che stai cercando di sbloccare. Scoprirete la “magia” di una potente reazione chimica che, in pochi tentativi o anche subito, libererà le vostre pipe dall’ostruzione e neutralizzerà tutti gli odori sgradevoli. Se necessario, ripetere l’operazione, eventualmente aumentando il dosaggio degli ingredienti.

Bevande gassate e il loro potere sboccante

Quando vediamo su Internet tutti questi video che mostrano le potenti potenzialità delle bibite nel mondo domestico, ci viene da pensare un po’ ai loro effetti all’interno del nostro organismo. La domanda oggi non c’è. Il grande vantaggio è che le bevande analcoliche sono particolarmente efficaci per sbloccare il lavandino. Grazie alla loro formulazione frizzante, contrastano i depositi di tartaro in pochi minuti. Quindi versane una grossa quantità nello scarico del lavandino. Naturalmente vi consigliamo di optare per una bibita ancora sigillata da aprire sul momento, in modo da avere il massimo effetto effervescente.

Detersivo per piatti e il suo potere sgrassante

L’altro inaspettato alleato non è altro che il detersivo per i piatti. Sì, lo stesso che usi di solito per pulire i piatti. Contro ogni previsione, sarà di grande aiuto nel gravoso compito di sturare il lavello: basta prendere un bicchiere pieno e versarlo direttamente nello scarico. Attendere qualche minuto quindi far scorrere acqua bollente (precedentemente riscaldata in un pentolino per aumentarne l’efficacia). Se scegli questa soluzione, però, pensa all’ambiente e opta per un detersivo ecologico (ne troverai di diverse tipologie in commercio).

Shampoo per capelli: un rimedio insospettato ma molto efficace

Chiudiamo la nostra carrellata di suggerimenti con un’ultima soluzione a dir poco improbabile e insolita. Chi avrebbe mai pensato che lo shampoo avrebbe avuto il potere di sbloccare un lavandino? Pochi lo sanno, ma alcuni prodotti per la pulizia, che usiamo regolarmente, possono essere utilizzati per sturare gli scarichi . La procedura è simile al detersivo per i piatti: versare un bicchiere pieno nei tubi. Ma in termini di ritardo, si consiglia di far passare qualche ora prima di farvi scorrere acqua molto calda per terminare il lavoro. Risultato sorprendente!