Press ESC to close

Come togliere le macchie di caffè dalle tazze? 3 consigli per farli sembrare nuovi

Tazze, bicchieri, piatti… lavare i piatti spesso richiede molto tempo! La cosa più frustrante è non riuscire a togliere le macchie più persistenti, nonostante tutte le energie spese. È il caso, ad esempio, degli aloni del caffè all’interno e, talvolta, all’esterno della tazzina.

Simili a macchie irregolari, questi aloni sono molto più visibili sulle nostre coppe bianche e trasparenti. E, è davvero molto fastidioso perché resistono anche ai lavaggi più accurati.

Come rimuovere quelle brutte macchie dalle tazze di caffè? Abbiamo la soluzione per te.

In pochi passaggi e utilizzando ingredienti naturali, ti offriamo alcuni modi semplici e veloci per mantenere le tue tazze perfettamente pulite!

Tasse

Con aceto bianco

Puoi usare l’aceto bianco per i tuoi piatti! Questa sostanza, sia pulente che sgrassante, è in grado di sciogliere anche le più piccole incrostazioni di caffè, pulendo accuratamente la ceramica.

Riempire la tazza per metà con aceto bianco, riempire l’altra metà con acqua calda. Lasciare la tazza così per circa 30 minuti, quindi risciacquare. Noterai che non è mai stato così nitido e pulito!

Bicarbonato di sodio

Con bicarbonato di sodio

L’altro modo spietato per eliminare velocemente queste macchie interne ed esterne non è altro che l’utilizzo  del bicarbonato di sodio.  Molto apprezzata per le macchie domestiche di ogni tipo, questa polvere bianca ha un potere pulente molto elevato, in particolare grazie a tutte le sue proprietà smacchianti e sbiancanti. Per dare un nuovo look alle tue tazze, questo è l’alleato di cui hai bisogno!

Prendi un cucchiaino di bicarbonato di sodio, aggiungi qualche goccia d’acqua fino a ottenere un composto pastoso e passalo su tutta la parte macchiata della tazza. Strofina delicatamente e risciacqua: noterai subito che la coppetta è ben pulita e le macchie sono completamente scomparse!

Attenzione: questo metodo potrebbe graffiare un po’ la superficie della tazza, perché il bicarbonato ha un effetto abrasivo. Usatelo sempre con cautela e moderazione.

Il sapone di Marsiglia

Con sapone di Marsiglia e limone

Questo è un consiglio semplicissimo e ultra veloce che le nostre nonne usavano regolarmente: la fusione efficace del succo di limone e del sapone di Marsiglia. La combinazione di questi due ingredienti naturali è davvero sapiente poiché hanno proprietà smacchianti, antibatteriche e sgrassanti. Per eliminare le tracce di caffè, questa è la miscela perfetta!

Basta riempire la tazza con acqua calda (non bollente!), aggiungere una piccolissima quantità di sapone di Marsiglia, mescolare con un cucchiaino quindi aggiungere cinque gocce di succo di limone. Lasciare il composto all’interno della tazza per circa 30 minuti: durante questo tempo, il sapone di Marsiglia e il succo di limone agiranno come un vero e proprio smacchiatore. Basta risciacquare e vedrai la tua tazza bianca tutta pulita e scintillante!

Attenzione: il succo di limone può scolorire alcune tazze smaltate o colorate. Utilizzare solo in tazze bianche o di colore molto chiaro senza disegni.

Prevenzione: risciacquo rapido

Che incubo avere tazze e tazzine macchiate! Abbiamo appena rivelato alcuni suggerimenti che puoi applicare. Tuttavia, a volte i rimedi della nonna non sono infallibili. Alcuni aloni hanno una vita dura e questo può esaurirci rapidamente. Inoltre, per evitare di dover combattere queste macchie infernali e resistenti, la cosa migliore è evitare che si formino sulle tazze.

Il segreto contro gli aloni è infatti prevenirne la formazione. Come ? Evitare di bere il caffè non è certo la soluzione, statene certi. Il rimedio migliore è sciacquare la coppetta subito dopo averla utilizzata con un po’ d’acqua. In questo modo non rimarranno residui di caffè nella tazza e, inevitabilmente, non si formeranno aloni.

Il risciacquo rapido della tazza richiederà pochi secondi. Il vantaggio: non dovrai perdere tempo a rimuovere le tracce quando lavi i piatti.