Con il passare degli anni la pelle del viso tende a perdere elasticità e si ha un rilassamento della muscolatura. Questo favorisce la formazione di rughe e occhiaie e il rilassamento cutaneo. Anche fattori come lo stress, il sole e il fumo possono accelerare l’invecchiamento cutaneo. Per ritrovare un viso giovane e radioso, molte donne si rivolgono al lifting. Questa alternativa non solo lo fa sembrare più giovane, ma lo mantiene anche bello per molti anni. Ecco tutto ciò che devi sapere sulla procedura di lifting.

Cos’è un lifting?

Con l’avanzare dell’età, il collagene nella pelle si rompe, portando all’indebolimento dei  tessuti facciali . Questo può essere visto nelle guance, negli occhi e nelle guance, che sono le zone del viso più soggette allo sviluppo delle rughe. Subiscono più movimento e quando la pelle e il grasso si muovono, ciò favorisce lo sviluppo di zigomi grassi e un aspetto infossato delle guance. Il lifting consiste quindi nel sollevare e rassodare la pelle cascante che acquista nuovamente tono e giovinezza. Tagliare la pelle in eccesso e stringere il tessuto rimanente aiuta a levigare e ridurre le rughe.

Un  lifting  riposiziona il grasso nelle guance e lungo la mascella per un  contorno del viso migliorato . Detta anche ritidectomia, è quindi un intervento di ristrutturazione degli strati profondi del viso che offre un risultato molto naturale. L’incisione viene praticata nella radice dei capelli e intorno all’orecchio, senza lasciare cicatrici visibili sul viso. Quindi, per chi desidera un aspetto più fresco e meno stanco, l’operazione di lifting è una soluzione interessante.

lifting facciale

Come si svolge l’intervento?

Ci sono molti metodi usati dai chirurghi per la procedura di lifting facciale. Durante i colloqui preoperatori, il paziente sceglierà con lo specialista la tecnica più idonea. L’ intervento  può durare dalle 3 alle 5 ore. Se sono previste procedure aggiuntive (lifting del collo, lifting delle sopracciglia…), il processo sarà più lungo.

Per iniziare, il paziente verrà portato nella stanza dell’anestesia. Avrà discusso in precedenza con il chirurgo il tipo di anestesia da eseguire: anestesia locale o generale. L’anestesia generale ti consente di dormire in sicurezza durante tutta la procedura. Per quanto riguarda l’anestesia locale, intorpidisce solo l’area da trattare e allo stesso tempo verrà somministrato al paziente un sedativo per consentirgli di rilassarsi.

Il lifting facciale consisterà nel fare un’incisione lungo la radice dei capelli e davanti all’orecchio. La dimensione e la posizione delle incisioni di solito dipende dal metodo utilizzato. Il chirurgo pulisce l’area da trattare e separa la pelle dal tessuto sottostante prima di eseguire la rimozione del grasso in eccesso. Quindi stringe i tessuti e usa i  punti  per fissare il tessuto sollevato nella sua nuova posizione. Ha la possibilità di riposizionare il grasso in eccesso in modo da valorizzare i contorni del viso. Nel caso in cui il grasso sia insufficiente, l’esperto può utilizzare il metodo della liposuzione per recuperare il grasso da altre parti del corpo.

Il passo finale nella  procedura di lifting  è la chiusura delle incisioni. Il chirurgo solleverà e rimuoverà la pelle rimanente prima di posizionarla nella nuova posizione. Per chiudere l’incisione verranno utilizzate suture riassorbibili e non riassorbibili. Successivamente, il medico applicherà una leggera benda sul viso per ridurre gonfiore e lividi.

Ci sono dei rischi associati a un lifting?

Prima di sottoporsi a un lifting, è fondamentale informarsi sui rischi e sulle possibili complicazioni associate a questa operazione. Le complicanze chirurgiche includono  :

  • perdita di sangue,
  • la reazione all’anestesia,
  • nausea , _ 
  • la formazione di coaguli di sangue,
  • vomito,
  • reazioni allergiche
  • Dolore postoperatorio  …

Frequente è anche la formazione di ecchimosi a livello della parte trattata dopo l’intervento. Questi dovrebbero, tuttavia, scomparire durante le prime due settimane. In caso di forte dolore, ecchimosi  o gonfiore, si consiglia di avvisare immediatamente il chirurgo.

Succede anche che la pelle della zona interessata cambi colore dopo l’operazione. Dovrebbe tornare alla normalità in pochi mesi. Nel frattempo, il trucco può aiutare a nascondere questo scolorimento della pelle. È anche possibile che ci sia perdita di capelli e deformazione, a seconda di dove il medico ha praticato le incisioni.

Se i nervi sono stati colpiti durante l’operazione, ciò può influire sulla  sensibilità  o sulla mobilità del viso. Il più delle volte, questo è un problema temporaneo. Raramente c’è una perdita di movimento o sensibilità a lungo termine.

I rischi di infezioni a seguito di un lifting non sono nulli, anche se si fa ogni sforzo per ridurli durante la procedura. Può quindi accadere che si verifichi un’infezione nella zona trattata. Per quanto riguarda i punti, possono essere visibili, irritabili o attraversare la pelle. In questo caso, il chirurgo deve rimuoverli.

Qual è il costo medio di un lifting?

Il costo medio di un lifting dipende dalla complessità della tecnica utilizzata, dal tempo operatorio stimato, dai rischi operativi e dalla  durata del ricovero . Il preventivo viene quindi fornito caso per caso, specificando per ogni posizione il prezzo preciso nonché l’importo complessivo dell’intervento.

Complessivamente il prezzo del lifting varia  tra i 2500 e i 10.000 euro  a seconda della zona da trattare. È anche importante sapere che qualunque sia il costo, è interamente a carico del paziente. Poiché il lifting è effettivamente un’operazione con un obiettivo estetico, non è rimborsabile dalla previdenza sociale.

lifting001

Come fai a sapere se sei idoneo per questa procedura?

I migliori candidati per un lifting sono le persone la cui pelle ha iniziato a cedere, ma conserva ancora un buon livello di elasticità. Alcuni pazienti sono quindi più qualificati di altri per questa procedura. Inoltre, devono essere soddisfatte anche le seguenti condizioni:

  • buona  salute generale ,
  • una forte struttura ossea,
  • pelle cadente, pieghe profonde e rughe,
  • VIETATO FUMARE.

Spetterà al chirurgo dopo l’esame concludere in merito all’idoneità  o meno del paziente per questo intervento chirurgico.

Cosa aspettarsi durante il periodo di assistenza postoperatoria?

Dopo il lifting, è previsto un appuntamento per rimuovere i punti non assorbibili. Il medico può consigliare al paziente di indossare un  bendaggio compressivo  intorno al viso durante le prime settimane dopo l’operazione.

Si raccomanda di evitare un’eccessiva esposizione al sole per non scurire l’area da trattare. Dormire e rilassarsi con la testa appoggiata sui cuscini per le prime due settimane aiuterà ad alleviare i lividi e il gonfiore.

Il periodo di recupero dipende dal metodo utilizzato e dall’entità dell’operazione di lifting. Qualunque sia l’attività del paziente, è vietato sollevare un carico pesante per almeno 4 settimane.

La durata dei risultati del lifting varia a seconda di fattori genetici, fattori  ambientali , metodo utilizzato e qualità dei tessuti. Gli effetti di un lifting completo possono durare più di 10 anni, il che significa che la maggior parte delle persone ha un solo lifting nella vita.