Originario del Mediterraneo, il rosmarino è un’erba sempreverde a forma di ago usata come condimento culinario. Rinomato per il suo aroma squisito che dona buon gusto ai piatti cucinati, è noto anche per i suoi benefici per la salute. Tanti motivi per coltivare questa erba in casa per sfruttare le sue numerose virtù. 

Insaporire piccoli piatti e insalate con gustose erbe aromatiche coltivate in casa rimane un puro piacere. Che tu abbia o meno un giardino, ci sono molti modi per coltivare le tue erbe aromatiche sul balcone, sulla terrazza o anche sul davanzale della finestra. Devi semplicemente conoscere le istruzioni per l’uso e la quantità specifica di acqua per ogni erba. Il rosmarino, come il timo e l’alloro, richiede annaffiature occasionali e prospera in terreni asciutti.

Ma prima di imparare a coltivare questa erba, scopri con noi i suoi  molteplici benefici per la salute .

Rosmarino. I suoi benefici per la salute

– Ha attività antiossidante

Ricco di antiossidanti che proteggono l’organismo dai radicali liberi, che portano a malattie croniche, il rosmarino deve il suo potenziale ai suoi  composti polifenolici, come l’acido carnosico e l’acido rosmarinico . Quest’ultimo è utilizzato anche come conservante naturale per aumentare la durata di conservazione degli alimenti.

– Potrebbe ridurre la glicemia

La glicemia alta, se non ben gestita, può portare a molti disturbi. Uno  studio  ha dimostrato che l’estratto di rosmarino potrebbe essere un potenziale agente anti-iperglicemico, grazie ai  polifenoli  che contiene. Questi avrebbero proprietà protettive contro l’iperglicemia.

– Potrebbe migliorare l’umore e la memoria

La vita moderna di oggi è spesso fonte di stress e ansia. Il rosmarino ci può essere di grande aiuto per portarci relax e buon umore; sarebbe anche  un alleato della memoria . Uno  studio  è stato in grado di rivelare che l’assunzione di 500 mg di rosmarino al giorno avrebbe  migliorato la capacità di memoria e la qualità del sonno e ridotto l’ansia e la depressione.

I benefici del consumo del rosmarino sono numerosi , per questo sarebbe interessante averlo sempre in casa.

Come coltivarlo?

Il rosmarino è una pianta erbacea che richiede sole e terreno sabbioso e drenato. Affinché il rosmarino possa prosperare, deve essere coltivato in un terreno leggermente umido ma non troppo umido. Il rosmarino va piantato da aprile a giugno; può essere piantato in vaso in autunno. Questa erba non richiede molte cure, è sufficiente diserbarla regolarmente, tagliare i rami morti e potare i rami dopo la fioritura.

La talea di rosmarino

taglio-rosmarino

Per prendere le talee di rosmarino, prendi  i gambi quando non sono ancora fioriti . Tagliatele nuovamente, conservando solo i 10 cm di gambi. Togliere le foglie nella metà inferiore tagliandole a filo senza strapparle. La parte spogliata dovrebbe essere uguale alla parte frondosa .

Pungi i gambi in un vaso di compost speciale per talee, avendo cura di imballarli leggermente. Lasciali radicare all’ombra annaffiandoli. Il trucco: raccogli le talee mentre poti il ​​rosmarino!

Per raccogliere il rosmarino sarebbe  opportuno attendere la fioritura della pianta  perché in quel momento quest’ultima avrà acquisito il suo sapore nell’olio. Per fare questo, taglia semplicemente i primi 5 cm da ogni filo e fai attenzione a non tagliare la pianta troppo vicino in modo che possa riprendersi con l’avvicinarsi dell’inverno.

essiccazione-erbe-aromatiche

Per asciugare e conservare il rosmarino, è semplice. Avvolgi i ritagli con una corda sottile e  appendili a testa in giù in un luogo caldo  ad asciugare. Dopo 14 giorni di essiccazione raccogliere le foglie secche e metterle in un contenitore con chiusura ermetica.

Avvertenze

Il rosmarino è controindicato per le persone che soffrono di ostruzione dei dotti biliari o malattie del fegato. l’inalazione di olio essenziale di rosmarino è sconsigliata in caso di asma.