L’organizzazione del frigorifero è diventata molto di moda ultimamente, ci sono persino dei tutorial sui social network! Perché no, non è sempre così semplice come pensi. Ci sono infatti regole molto specifiche da seguire. Tuttavia, non ci illudiamo, molte persone continuano a fare casino e non conservano correttamente i loro prodotti alimentari. Tuttavia, una buona conservazione rimane la chiave per evitare la proliferazione di batteri e preservare i benefici del cibo per la tua salute. Come conservare al meglio gli alimenti in frigorifero? Ecco alcuni indizi.

Un frigorifero ben organizzato e ordinato, oltre a mantenere una temperatura bassa e costante, ti permetterà di conservare correttamente gli alimenti. È soprattutto una necessità ridurre al minimo le malattie e lo spreco alimentare. Qualunque sia il modello del tuo elettrodomestico, ci sono sempre parametri importanti da tenere in considerazione. Non puoi installare le tue carni, verdure, uova o latticini in modo casuale. E si capisce che non sempre è facile orientarsi, tra i diversi scomparti, i ripiani, i cassetti o anche la porta del frigorifero. È solo una questione di abitudine e di buoni riflessi da avere. Una volta che sai esattamente dove e come conservare al meglio il tuo cibo, capirai rapidamente come funziona.

alimenti da frigorifero

logo pinterest

Conservare gli alimenti in frigo – Fonte: spm

Come conservare gli alimenti in frigorifero?

Sapevi che ogni alimento ha il suo posto speciale nel frigorifero? E non a caso le temperature variano a seconda dei vani: i ripiani superiori hanno temperature costanti, mentre i ripiani inferiori sono i più freddi.

Inoltre, alcuni alimenti come hummus, olive o salsicce crude devono essere installati in quota. Inoltre, le bacche dovrebbero essere sempre conservate in questa parte del frigorifero, poiché maturano e marciscono molto più velocemente se le metti nei cassetti inferiori. La zona inferiore del frigorifero, infatti, è molto umida: questi ripiani sono quindi molto più freddi e possono danneggiare i vostri delicati frutti.

Da parte loro, idealmente, le erbe dovrebbero essere collocate nei ripiani superiori. Lavateli, poi conservateli in un recipiente con un po’ d’acqua (come fareste con un mazzo di fiori).

uova in frigo

logo pinterest

Uova in frigo – Fonte: spm

Ecco cosa non conservare nella porta del frigo

Uova, latte, burro, yogurt, formaggio, panna fresca…tutti questi prodotti vanno tenuti nei ripiani inferiori e non sulla porta del frigorifero. Certo, questo è un errore che molte persone fanno ancora.

Soprattutto con le uova. E l’errore è piuttosto legittimo, dal momento che gli stessi produttori di frigoriferi creano confusione integrando i famosi portauova sulla porta. Tuttavia, non è una buona idea metterli lì. Le uova devono essere sempre conservate in un luogo con una temperatura fredda costante. Allo stesso modo, il latte dovrebbe essere conservato nella parte posteriore del ripiano inferiore, dove il frigorifero è più freddo.

Per quanto riguarda lo scomparto del burro sulla porta del frigorifero, non è nemmeno il modo più sensato per tenerlo lì. L’apertura e la chiusura della porta provoca troppe fluttuazioni di temperatura. Per sicurezza, è meglio conservare il burro nella parte posteriore del frigorifero, dove la temperatura è costantemente fresca. Alcuni optano per il ripiano superiore, mentre altri preferiscono quello inferiore. Sta a te decidere la zona più adatta per conservare il burro, ben avvolto nella sua pellicola originale.

Ecco cosa tenere nella porta del frigo

Maionese, ketchup, senape, condimenti, acqua minerale, succhi di frutta… Questi sono i prodotti più comuni che vengono generalmente posizionati sul lato della porta del frigorifero. Come mai? Semplicemente perché questa zona rimane la meno fredda e la più temperata del dispositivo e può conservare solo gli alimenti più resistenti e la cui shelf life è più lunga.

Puoi quindi tenere tutte le tue spezie, salse in vaso, bibite e la maggior parte dei succhi (non freschi) lì. In altre parole, tutti gli alimenti che resistono agli sbalzi di temperatura.

cassetto frigorifero

logo pinterest

Cassetto frigorifero – Fonte: spm

Ecco cosa tenere nei cassetti inferiori del frigorifero

Si consiglia di conservare la verdura e la frutta nei cassetti del frigorifero, in quanto sono rialzati dal fondo dell’elettrodomestico. Questo evita ad esempio di congelare le foglie di lattuga, preservandone la freschezza più a lungo.

Altri consigli su frigorifero e congelatore

In generale, gli esperti concordano sullo stesso punto: la temperatura ideale del frigorifero dovrebbe essere intorno ai 4°C. Il problema è che molte persone sovraccaricano il frigorifero. Tuttavia, è imperativo far circolare l’aria fredda attraverso i ripiani e i cassetti. Soffocando il vostro apparecchio con vari prodotti, causerete sacche di calore in alcuni punti, che rischiano di deteriorare gli alimenti. È quindi importante riorganizzare regolarmente il frigorifero in modo che sia ben ventilato, che ogni cosa sia al suo posto e che non vi siano eccedenze inutili.

Per quanto riguarda il congelatore, dovrebbe normalmente visualizzare una temperatura compresa tra -18°C e -24°C. Ogni volta che lo apri esce aria fredda ed entra aria calda. Pertanto, la maggior parte dell’energia consumata da questo dispositivo è destinata al raffreddamento dell’aria. A differenza del frigorifero, quando il congelatore è pieno, c’è meno spazio per far filtrare l’aria calda all’interno. In altre parole, più lo si riempie, più le temperature fredde si concentreranno e meno energia verrà consumata.

Buono a sapersi  : il congelatore, ovvero il vano incastonato sopra il frigorifero, deve avere una temperatura che solitamente si alzi tra -6°C e -24°C. Non sempre conserva gli alimenti allo stesso modo di un congelatore. Prestare sempre molta attenzione alle stelle:

  • Una stella: la temperatura non scende sotto i -6°C, il che gli permette di conservare i surgelati solo per 3-4 giorni.
  • Due stelle: con una temperatura di -12°C, puoi conservarli fino a 1 mese.
  • Tre stelle: la sua temperatura scende a -18°C per una conservazione più ottimale, fino a 12 mesi.
  • Quattro stelle: la temperatura può scendere fino a -24°C per una conservazione simile al congelatore. Gli alimenti sono ben congelati, possono essere conservati fino a 15 mesi.