Ti sei appena fermato ad un bancomat per effettuare un prelievo e con sorpresa ti accorgi che la fessura è piena di contanti. Manna caduta dal cielo? Un bell’affare, secondo voi? Come reagire? Sarebbe bene definire i comportamenti corretti da seguire in questo tipo di contesto particolare. Quali sono i tuoi diritti e i tuoi doveri, cosa dovresti fare o non fare? Ecco una panoramica delle diverse possibilità a tua disposizione per prendere la decisione migliore.

Che reazione avere davanti a un distributore pieno di banconote?

Tutti sogniamo di imbatterci in un tesoro nascosto, ma trovare soldi per strada non è una cosa comune. Certo, può capitare a tutti di individuare una moneta per terra, o anche una banconota persa in un angolo. Ma è piuttosto raro trovarsi davanti al bancomat carico di biglietti non ritirati. Qual è il riflesso da avere in questo momento? Presumibilmente, questo denaro non ti appartiene. Dovremmo denunciarlo o sarebbe possibile metterlo in tasca? Vi illumineremo un po’ di più sull’argomento per adottare il comportamento migliore e forse anche evitare certi pregiudizi legali.

Come sai, milioni di persone in tutto il mondo utilizzano ogni giorno gli sportelli automatici per prelevare denaro dai propri conti. A rigor di logica, quando inserisci la tua carta di credito, non esci finché non ritiri i biglietti. Solo che a volte certe battute d’arresto sono al di fuori del tuo controllo. Potrebbe infatti esserci un possibile problema tecnico nella macchina,  lo sportello potrebbe essere lento a prelevare i soldi , in tal caso dopo qualche minuto, pensando che l’operazione sia stata annullata, si decide di uscire. Tuttavia, si consiglia vivamente di rimanere ancora un po’ ad aspettare, perché il distributore potrebbe finire per sbloccare questo denaro, che verrà addebitato sul tuo conto.

Da quel momento in poi, la persona che arriva subito dopo di te rischia di ritrovarsi davanti ai tuoi biglietti. Di fronte a una situazione del genere, entra in gioco il dilemma morale: dobbiamo tenere per noi questi soldi o dobbiamo avvisare la banca in modo che possa restituire questa somma al legittimo proprietario. Alcuni si convinceranno di avere la libertà di riavere quei soldi, sapendo di averli trovati per strada e di non averli rubati. Ma, al di là della questione etica, legalmente parlando, hai il dovere di restituire questi soldi a chi di competenza.

Quali sono i passaggi da seguire in questo caso specifico?

Se trovi biglietti o una carta in un bancomat, devono essere restituiti al proprietario. Secondo il codice penale, l’articolo 311-1, in vigore dal 1994, stabilisce che ”  il furto è la sottrazione fraudolenta di cose altrui“. E se non sai chi sono, o la persona che ti ha preceduto non c’è più, allora devi consegnarla subito alla banca, che si occuperà di questo seguito. Se la banca è chiusa in quel momento, questo articolo specifica che hai 24 ore di tempo per consegnare questa somma alle autorità, in particolare alla polizia locale o alla stazione di polizia più vicina. Pertanto, se una persona decide di trattenere il denaro invece di restituirlo, agli occhi della legge, commette un reato di appropriazione indebita che sarà punito in base alla somma trovata e non restituita.

Attenzione ai distributori manomessi!

Come qualsiasi macchina, i bancomat possono rompersi o funzionare male. Molto spesso incontriamo il problema  del distributore che conserva la carta  o non emette il denaro richiesto. Prima di tutto, devi assicurarti di non aver commesso errori durante la procedura di prelievo e di aver seguito tutti i passaggi in vigore senza commettere errori. Se l’operazione è stata eseguita correttamente, il denaro può bloccarsi a causa di un guasto meccanico o elettronico, mancanza di fondi o persino traffico dannoso.

Sai che molti criminali usano spesso questi contatori per derubare le loro vittime. Ecco perché, quando effettui un prelievo, devi assolutamente rimanere più a lungo ad aspettare le tue note o quantomeno sporgere denuncia alla banca. Perché, il bancomat potrebbe essere stato manipolato dai ladri, in modo che il denaro sia intrappolato all’interno ed esca solo una volta dopo che te ne sei andato. Se la macchina è manomessa o sospetti qualcosa che non va, devi avvisare immediatamente la banca o contattare la polizia locale per segnalare il problema.

Se il problema nasce da un incidente tecnico e i biglietti non escono dallo sportello, in questo caso l’istituto bancario ti rimborserà rapidamente l’intero importo addebitato sul tuo conto. Ma, a riprova di quanto dici, dovrai necessariamente annotare alcuni riferimenti: data e ora esatte, ubicazione dello sportello, i suoi recapiti e ogni altra informazione utile.

Quanti contanti puoi depositare in banca?

In generale, non c’è limite alla quantità di denaro che puoi depositare su un conto bancario o su un conto di risparmio digitale. Tuttavia, oltre un certo importo, la banca si dà il diritto di chiederti una giustificazione dei fondi.

Qual è il limite di prelievo ATM?

Ogni banca limita l’importo dei prelievi autorizzati per transazione per un periodo di 7 giorni. Il limite massimo di prelievo è generalmente molto variabile a seconda della fascia della tua carta bancaria: quindi, le classiche carte Visa o MasterCard possono variare tra 300 e 1500 euro a settimana, mentre le carte Premium (Gold MasterCard) hanno accesso a una fascia tra 800 e 2000 euro a settimana. Si noti, tuttavia, che alcuni sportelli impongono dei massimali da non superare.

Gli sportelli automatici hanno limiti di prelievo per controllare il flusso di cassa e garantire che ci sia abbastanza denaro disponibile per tutti i clienti. Questi limiti impediscono inoltre ai criminali di prosciugare il tuo account in caso di furto della carta. L’importo esatto che puoi prelevare presso un bancomat dipende dal tipo di carta o conto che possiedi, dalla disponibilità di fondi nel tuo conto e dall’importo che il bancomat può erogare.