Le tende veneziane sono accessori decorativi perfetti per abbellire gli ambienti della casa. Realizzati in lastre di alluminio o legno, sono generalmente orientabili e possono essere installati su qualsiasi finestra o balcone. Possono anche essere usati come divisori.

La loro particolarità? Le tende veneziane consentono di regolare a piacimento la direzione e l’intensità della luce, fungendo così da schermo che filtra i raggi solari.

Tuttavia, a causa dell’elevato numero di lamelle, queste tende trattengono e accumulano molta polvere. Questo ci costringe a pulirli in modo efficiente e frequente.

No, non è proprio un lavoro ingrato. Almeno, non sarà più grazie a questi semplici piccoli consigli che ti sveliamo per pulire velocemente le tue veneziane!

pulizia delle persiane

Alcuni semplici metodi per pulire le veneziane:

Innanzitutto, per rimuovere la polvere in eccesso, puoi utilizzare un panno in microfibra, un panno antistatico, un vecchio calzino di cotone o semplicemente una spazzola.

Chiudere le veneziane in modo che le lamelle siano tutte verticali.

Spolvera le foglie singolarmente con un panno asciutto. Una lavorazione da fare con molta attenzione: cercando di togliere quanta più polvere possibile si rischia di piegare i fogli perché sono molto sottili. Lo sporco si rimuove con un calzino indossato come un guanto, prima asciugato per una facile pulizia, poi imbevuto in parti uguali di acqua e  aceto bianco . Puoi spruzzare questa miscela direttamente sulle veneziane. Infine, una spazzola a setole morbide può essere utilizzata anche per rimuovere la polvere, spostandosi da destra a sinistra su tutte le assi.

togliere la tenda

Per una pulizia profonda

Per una pulizia accurata è necessario rimuovere la veneziana dalla ferramenta (le tende interne si smontano facilmente).

Riempi un secchio con acqua e detersivo liquido per piatti, aggiungendo  bicarbonato  o aceto bianco. Grazie alle loro proprietà pulenti, sgrassanti e sbiancanti, le tue veneziane saranno pulite!

Immergere completamente la tenda per un po’, questo faciliterà la rimozione dello sporco.

Utilizzare una spazzola o un panno di cotone per strofinare le lamelle, quindi sciacquarle sotto l’acqua corrente e asciugarle bene con un panno pulito. Puoi anche optare per l’asciugatura al sole.

Per la pulizia delle tapparelle in legno vanno utilizzati esclusivamente panni asciutti o leggermente umidi. Il legno che compone le doghe essendo molto assorbente, l’impregnazione di detersivo può provocare deformazioni durante l’asciugatura.

Versare un po’ di olio d’oliva su un tampone e strofinarlo sulle lamelle, torneranno lucide e nutrite.

Per evitare un eccessivo accumulo di sporco, si consiglia di seguire questi passaggi una volta al mese.