La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile. Per garantirne la longevità e preservare i tuoi vestiti, devi mantenerlo regolarmente. Ma, anche pulendolo di tanto in tanto, scommetto che c’è un elemento che trascuri troppo spesso. Stiamo parlando del cassetto dei detersivi, il luogo in cui si versano i detersivi e gli ammorbidenti destinati al lavaggio. Ripeti a te stesso che una manutenzione superficiale non eliminerà mai tutte le incrostazioni e i residui che rimangono appiccicati in certi angolini.

Qualcuno direbbe che per una manutenzione ottimale sarebbe necessario poter togliere questo famoso cassetto dalla lavatrice. Ma sì, appunto!

Un trucco facile e veloce per tenere sempre pulito il cassetto del detersivo

Una lavatrice

I social network, come Facebook o Tik Tok, sono spesso teatro di tutti i trucchi più ingegnosi l’uno dell’altro. I video sulle faccende domestiche continuano a moltiplicarsi per diventare finalmente virali, tanto da sedurre gli internauti. Tra questi, abbiamo scoperto quello di una giovane donna che mette in scena il suo ingegnoso metodo di pulizia del cassetto della lavatrice. Come molte persone, rivela di essere completamente all’oscuro che fosse possibile rimuovere il cassetto del detersivo: “  Come facevo a non sapere che questo cassetto era rimovibile? ! “, ha esclamato. “  Ho deciso di dare un’occhiata nel cassetto della lavatricee ho scoperto che c’era un piccolo pulsante che mi permetteva di estrarre completamente il cassetto. E lì, diciamo solo che la scoperta è stata spaventosa. C’era muffa e molta sporcizia nascosta dietro! “, ammette.

Da quel momento in poi, i commenti sono andati bene sotto il video. Tutti volevano parlare della propria esperienza su questo argomento. “  Ho deciso di lasciare il cassetto in una soluzione di acqua calda e sapone, prima di applicare un detergente più forte. dice qualcuno che è riuscito finalmente anche a rimuovere il cassetto dal dispositivo.

Un altro ha detto: “  Ad essere molto onesto, ho anche appena scoperto che era possibile rimuovere questo cassetto. Non sapevo davvero come procedere fino ad allora. Ora, con un po’ di acqua bollente, detersivo per i piatti e una passata con un vecchio spazzolino da denti, il cassetto è più pulito che mai! »

Ecco, ora sai cosa devi fare. E poi è necessario considerare di effettuare regolarmente questa pulizia, perché sono proprio i residui di detersivo e la muffa che finiscono per sviluppare i cattivi odori che si impregnano sui tuoi vestiti.

 

Come pulire la lavatrice?

  1. Programma sottovuoto ad alta temperatura: versare 1 litro di aceto bianco nel cestello ed eseguire un programma sottovuoto a 90°C per disinfettare il serbatoio ed eliminare i batteri. Si consiglia di farlo due volte l’anno.
  2. Pulizia del cestello: Per rimuovere i cattivi odori pulire l’interno del cestello, la guarnizione e la porta con un panno imbevuto di aceto bianco. L’aceto bianco ripristinerà anche la freschezza della tua lavatrice.
  3. Asciugatura cestello: assicurarsi di lasciare lo sportello aperto dopo ogni lavaggio per consentire un’adeguata asciugatura del cestello.

Come eliminare i cattivi odori in lavatrice?

Lavare i vestiti in lavatrice 2

E, naturalmente, non c’è niente di più fastidioso che annusare quello sgradevole odore di muffa sui nostri vestiti subito dopo il lavaggio. Come accennato, la muffa può facilmente accumularsi all’interno della lavatrice, provocando quel forte odore che può danneggiare rapidamente chi soffre di allergie. Come sbarazzarsene? Innanzitutto è importante pulire di tanto in tanto la lavatrice con una soluzione anticalcare efficace. Puoi alternare prodotti chimici con rimedi casalinghi, come una miscela di bicarbonato di sodio e aceto bianco distillato. Questi ingredienti naturali sono ottimi per disincrostare e disinfettare l’apparecchio. Basta aggiungere questa soluzione nel cassetto del detersivo ed eseguire un programma vuoto a una temperatura di 90°C.

È inoltre essenziale non trascurare i seguenti fattori:

  • Pulire il cassetto del detersivo

Questa pulizia è necessaria almeno una volta alla settimana per rimuovere il detersivo in eccesso che potrebbe successivamente diventare maleodorante e puzzare di muffa. Attenzione alla funzione autopulente: molti elettrodomestici hanno questa opzione per eliminare i batteri che si accumulano e pulire il cestello ad una temperatura di 70°C. Ma non sempre offre il risultato atteso.

  • Lasciare la porta aperta dopo il ciclo di lavaggio

Regola d’oro: ricordati sempre di lasciare aperto l’ oblò della lavatrice dopo aver lavato i vestiti, per arieggiare bene il cestello. Se lo tieni chiuso, l’aria non entrerà e i batteri cresceranno a causa dell’eccesso di umidità all’interno.

  • Pulire la guarnizione della porta dopo ogni lavaggio

A proposito di umidità, assicurati di asciugare anche la guarnizione in gomma sulla porta. Utilizzare un panno pulito per questo dopo ogni lavaggio. Se non lo fai, l’acqua nell’articolazione può portare rapidamente a cattivi odori.