Quando si pensa di cucinare una buona bistecca o un filetto di manzo, si pensa subito che è assolutamente necessario lavare queste fette di carne in modo che siano prive di microbi. In molte famiglie è quindi molto comune che la carne fresca venga pulita prima di passare alla padella o al forno. Tuttavia, si scopre che questa abitudine è completamente inutile, persino dannosa. Spieghiamo perché.

La carne, terreno fertile per i batteri

Come sapete, la carne cruda può contenere batteri nocivi come Campylobacter, Escherichia coli, Salmonella e Listeria. Questi microrganismi possono contribuire a malattie dell’apparato digerente e causare condizioni dolorose come dolori addominali, diarrea e febbre. Pertanto, per non correre rischi, la maggior parte delle persone ha il riflesso di passare la carne sotto l’acqua corrente prima di andare dietro ai fornelli. Partono quindi dal principio che sciacquando accuratamente la carne, questa sarà perfettamente liberata da tutti i batteri pericolosi. Grosso errore !

Perché non lavare la carne prima della cottura?

Lavare la carne bianca

Quando lavi la carne sotto il lavello della cucina, permetti immediatamente ai batteri di schizzare e vorticare intorno alle spugne, al piano di lavoro, ad altro cibo nella zona o sui tuoi stessi vestiti. Ciò consentirà loro di entrare facilmente nel tuo corpo. In altre parole, è una pessima idea!

Ripeti a te stesso che il modo migliore per eliminare tutti i batteri è semplicemente bollire, arrostire o friggere la carne. Una temperatura elevata (oltre 70°C) neutralizza efficacemente tutti i batteri. Inoltre, se è anche sconsigliato lavare la carne prima di cuocerla, lo è anche per non alterarne il gusto. Questo perché quando aggiungi ulteriore umidità, stai inconsapevolmente cambiando il sapore della tua carne. Durante la cottura , l’acqua rimasta sui pezzi aumenterà il livello di vapore e quindi influirà sulla consistenza finale. Piccolo consiglio: se volete togliere il suo succo, gli specialisti consigliano di usare un canovaccio per tamponare con cura la superficie della carne.

Buono a sapersi : maiale, pollo e altri tipi di carne non devono essere lavati in acqua. Come abbiamo spiegato sopra, il modo migliore per sanificare la carne è utilizzare temperature elevate. Devi solo assicurarti di rimuovere il primo liquido.

Se sei lento a cuocere la carne, non lavarla!

Carne bianca congelata

Se non cucinerai carne sul posto, non pensare di lavarla, ma conservala invece in frigorifero o nel congelatore. Ricorda, l’acqua è un ambiente molto fertile per i batteri e il risciacquo della carne può solo accelerare il processo di deterioramento.

Come proteggersi dai batteri sulla carne?

Insistiamo ancora su questo punto: il risciacquo della carne può contaminare rapidamente altri elementi attorno ad essa. Quindi non sottovalutare mai le fuoriuscite che possono facilmente diffondersi sul bancone, sullo strip board, sulle posate e su altri utensili. Per preservare la tua salute e quella dei tuoi cari, non dimenticare che è fondamentale rispettare le norme igieniche.

Inoltre, quando si maneggia carne cruda, utilizzare solo il tagliere dedicato per evitare contaminazioni incrociate.Dopo aver preparato la carne, assicurarsi di lavare e igienizzare accuratamente tutti gli utensili utilizzati, dal tagliere. E, va da sé, tieni le mani sempre pulite.

NB : se si desidera assolutamente pulire il pollo o la carne prima del trattamento termico, è meglio pulirlo con un tovagliolo di carta asciutto o umido. Una volta terminato il compito, getta immediatamente l’asciugamano nella spazzatura e lavati immediatamente le mani.