Chi più chi meno ha in casa e anche sul posto di lavoro, una o più piante in vaso. Le piante sono quegli esseri che ci danno molto piacere e benessere ed è per questo che le compriamo e le mettiamo in luoghi dove sono alla nostra vista per deliziarci.

La parte più complicata di questa azione è il mantenimento che forniamo in modo che crescano forti e sani . E in questo senso, guardiamo alla quantità di irrigazione, al tipo di substrato e persino a un buon fertilizzante per aiutarci in questa missione certamente complessa. Ma sapevi che non solo la cura dovrebbe essere focalizzata su questi elementi?

C’è qualcosa che in generale non prendiamo mai in considerazione, e quel qualcosa sono i contenitori delle nostre belle e preziose piante. I vasi sono importanti per la sua crescita quasi quanto il resto degli elementi citati. Per questo vi mostreremo quelle piccole cose che possono essere dannose nella cura di qualsiasi tipo di pianta.

 

1 – Un vaso e tante piante

Le piante, a seconda della loro varietà, hanno anche modi diversi di crescere. Ci sono quelli le cui radici crescono longitudinalmente, e anche quelli le cui radici sono molto lunghe o quelli le cui radici sono corte e fragili. Ecco perché ogni pianta necessita di una forma di irrigazione molto diversa dall’altra. Inoltre, ce ne sono alcuni che sono, a causa delle loro radici, molto più forti e tendono a crescere più velocemente. Pertanto, quest’ultimo indebolirà gradualmente coloro che sono accanto a loro. Per sapere quali piante possiamo avere nello stesso contenitore, vi suggeriamo di non metterne mai più di due o tre per vaso e di vedere prima che abbiano tutte lo stesso stile di radice.

2 – Deve essere evitato un cattivo drenaggio

(La foto rappresenta un buon drenaggio). Questo argomento non è complesso. Se la tua pianta diventa grande, sarà ciò che definisce il numero di fori che devi generare nel tuo vaso . In tutti i casi, più buchi contengono, sarà sempre meglio che l’acqua non si accumuli al suo interno, evitando così che le radici marciscano. In genere i vasi hanno già un foro centrale, ma a volte è insufficiente. Puoi prendere un chiodo e scaldarlo, per metterlo subito alla base della pentola, il calore scioglierà la plastica della pentola e farà tutti i buchi che vuoi. Se sono di argilla basta appoggiare l’unghia alla base e con piccoli e morbidi colpi fare uno o più fori.

3 – La dimensione del vaso è importante

Questo argomento è molto importante. Per scegliere bene provate prima a vedere come crescerà la pianta che state per acquistare e vi renderete subito conto che tipo di vaso scegliere.  Occhio anche alle sue radici, poiché se sono lunghe e profonde, dovresti comprare un vaso alto e magari non così grande. Come noterai, la dimensione è molto importante affinché le radici siano sempre all’interno del substrato e il suo contenitore sia quello di cui ha veramente bisogno.

4 – Insetti e/o parassiti

Così come esiste una varietà di piante, esiste anche una grande varietà di pagamenti che le attaccano. Alcuni di loro hanno anche molte più probabilità di essere attaccati da loro, quindi è essenziale che tu conosca e sia consapevole di qualsiasi manifestazione che vedi nell’aspetto di qualcuno di loro. Afidi, ragni, mosche bianche sono solo alcuni dei più comuni. Per attaccare subito questi parassiti vi consigliamo di avere sempre a portata di mano un buon insetticida, infatti oggi nei vivai ne esistono di ecologici che curano molto bene le vostre piante e non sono dannosi per bambini o animali domestici.

5 – I funghi che non vedi

I funghi compaiono sulle piante quando c’è un eccesso di umidità, e questo è generalmente all’inizio della primavera quando c’è più umidità e più precipitazioni. Quando iniziano ad apparire, sono generalmente impercettibili, ma si riveleranno quando noterai che le foglie delle tue piante sono piene di piccole o medie macchie marroni e perdita di foglie. È tempo di combatterli con speciali fungicidi per piante.