” Un caffè ? Dopo di che ? “, la domanda che fa piacere! Seconda bevanda più consumata nel nostro Paese, genera comunque rifiuti (vinacce, cialde, capsule). Il buon affare! Tu che cercavi di allestire finalmente una farmacia ecologica, per porre fine ai prodotti per la casa dannosi, aggressivi e soprattutto non biodegradabili! Perché i fondi di caffè sono diventati un alimento base per la pulizia della casa? Ha argomenti potenti! Ecco come usarlo per strofinare il bagno.

Per la maggior parte delle persone i fondi di caffè sono quello Cambierai idea?

Prodotti per la pulizia classici: sai. Nonostante tutto, sono e rimangono tossici, danneggiano le superfici e richiedono molta energia per essere prodotti. Non hai mancato di provare il bicarbonato di sodio (che deodora così bene) e l’aceto bianco (che si prende cura delle guarnizioni della tua lavatrice). Tuttavia, bisogna ammetterlo, lo sporco del bagno resiste lo stesso. Ciò è dovuto al calcare dell’acqua, che inoltre ristagna. Sono presenti anche residui del corpo umano (pelle, capelli e altro). Anche batteri e muffe abbondano. Hai bisogno di ampliare la tua gamma di prodotti naturali… “Ad ogni problema, una soluzione!” ed eccolo qui: fondi di caffè, un detergente molto efficace che pulisce, sblocca e combatte il calcare. Il prodotto non è sconosciuto! Le nostre nonne non lo mettevano solo nei vasi di fiori. Ecco un primo metodo trovato in un lontano passato.

Perché usare i fondi di caffè per pulire gli scarichi del bagno?

Pulizia del bagno

I fondi di caffè si prendono cura degli scarichi del bagno . Un sacco di scarichi e tubi sono nei bagni. Se non ci prestiamo attenzione, gli odori e le muffe prolifereranno.

Di tutti i rimedi casalinghi, i fondi di caffè sono di gran lunga i più efficaci. Grazie alle sue proprietà sgrassanti e deodoranti, eliminerà i tubi del lavandino, della vasca e della doccia intasati.

Per fare questo, metti nella tua toilette un cucchiaio di fondi di caffè.

Versare circa 1,5 litri di acqua calda o addirittura bollente.

Lasciare agire e risciacquare: il risultato è convincente!

Possiamo utilizzare le stesse virtù anche per pulire superfici unte o invase da sporco e calcare. Cospargere tre cucchiai di fondi di caffè sulle macchie, quindi utilizzare un panno inumidito per strofinare le zone sporche dei bagni. Con pochi gesti precisi e delicati, queste macchie saranno solo un ricordo.

Fondi di caffè: un prodotto multiuso

Citare qui i diversi usi dei fondi di caffè sembra difficile, se è necessario essere esaustivi . Dire che i fondi di caffè sono entrati nella cosmesi è segnalare il suo momento di massimo splendore, ma ricordiamo solo che è anche un efficace fertilizzante per le piante , porta in sé che il caffè fa fiorire anche le piante, fornendo loro i nutrienti essenziali. Sempre in giardino o sotto le piante del terrazzo, si usa senza aggredire gatti e altri animali che scambiano il vostro giardino per bagni pubblici. Si leccano le zampe e non tornano più.

Come conservare i fondi di caffè il più a lungo possibile?

Ti è piaciuto il nostro suggerimento, quindi hai il problema di conservare questi preziosi fondi di caffè . Perché si deteriora, attaccata dai batteri, e si degrada in pochi giorni.

Ecco due modi per accumulare una piccola scorta, a portata di mano e non aspettare più il prossimo giro di caffè.

Prima di tutto, deve essere disidratato. Essiccarlo all’aria richiede tempo, ma stenderlo su una teglia e metterlo in forno a 80°C per 1 ora è perfetto. Lascialo raffreddare!

Mettetela in frigo: foderate un contenitore ermetico con i fondi di caffè. Durerà tra 1 e 10 giorni.

Nel congelatore: mettere i fondi di caffè in un sacchetto per congelatore. Chiudilo e conservalo. Ricordati di toglierlo dal congelatore 3 ore prima di usarlo nel tuo giardino.

L’avete capito, i fondi di caffè sono uno degli elementi della vostra farmacia ecologica. Potremmo dimenticare di sottolineare che è molto economico e biodegradabile. Il suo costo va nell’acquisto del tuo caffè preferito e si degrada perfettamente in natura e non danneggia gli animali.