Il tuo portasapone è pieno di pezzi di sapone che consideri inutili? Non gettarli via e conservarli invece in un luogo fresco e asciutto per il riciclaggio. Scopri tutto quello che puoi fare con i pezzi di sapone, per un approccio a sprechi zero.

Il sapone avanzato può essere riutilizzato per produrre nuovo sapone o anche prodotti per la pulizia. Scopri come!

Come riciclare i pezzi di sapone - fonte: spm

1. Saponetta

Sciogliere i pezzetti di sapone con un po’ d’acqua in un pentolino a fuoco basso e mescolare fino ad ottenere una pasta omogenea. Aggiungi solo un po’ d’acqua, poiché il suo ruolo qui è semplicemente quello di evitare che i pezzi brucino.

Mettete poi l’impasto in uno stampo e lasciatelo asciugare per qualche giorno finché non sarà possibile sformare l’impasto. Togliere l’impasto dallo stampo e lasciarlo asciugare nuovamente per 2 o 3 giorni. La tua saponetta è ora pronta per essere utilizzata.

Per profumare il vostro sapone potete sostituire l’acqua con un infuso di piante aromatiche, oppure aggiungere qualche goccia di un olio essenziale a vostra scelta dopo aver tolto la padella dal fuoco.  Tieni presente che gli oli essenziali non sono raccomandati per i bambini e le donne incinte.

Puoi anche rendere il sapone per le mani idratante sciogliendo il sapone avanzato con oli o burri vegetali come olio di cocco, olio d’oliva, burro di karitè o burro di cacao.

2. Sapone liquido

Per prima cosa raccogli i residui di sapone e asciugali. Grattugiate poi i vostri pezzi di sapone per ottenere delle scaglie, metteteli in un pentolino a fuoco basso e aggiungete un po’ d’acqua. Mescolare con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e liscio, e aggiungere due cucchiai di glicerina. Aggiungilo solo se usi normali saponette che non contengono glicerina.

Togliete la padella dal fuoco e lasciate raffreddare la vostra preparazione per tutta la notte. Una volta raffreddato il composto si addenserà, quindi mescolatelo per qualche secondo con una frusta.  Se notate che è ancora troppo duro, aggiungete gradualmente l’acqua mescolando fino ad ottenere la consistenza desiderata.  Attenzione però a non aggiungere troppa acqua per non perdere l’efficacia del sapone. Quindi, tutto ciò che devi fare è versare il sapone liquido in una bottiglia con pompa.

Grattugiare i pezzi di sapone - fonte: spm

3. Detersivo per piatti

Avrai bisogno

  • 1 cucchiaio di cristalli di soda
  • 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • pezzi di sapone
  • 1 cucchiaio di aceto bianco
  • Un olio essenziale a tua scelta per aromatizzare il liquido, come limone, rosmarino, menta piperita o lavanda
  • 1 litro di acqua

In una casseruola, sciogliere i pezzi di sapone con l’acqua a fuoco basso. Lasciateli sciogliere completamente e poi togliete la padella dal fuoco. Aggiungete poi il bicarbonato, l’aceto bianco, i cristalli di soda e poi qualche goccia di olio essenziale a vostra scelta. Quest’ordine è importante per evitare la comparsa di schiuma nel liquido. Mescolate bene per incorporare tutti gli ingredienti e versate il composto nel contenitore che preferite.

Sciogliere i pezzi di sapone - fonte: spm

4. Una spugna schiumosa

Puoi realizzare una spugna che pulisce da sola le superfici, inumidendola solo con acqua. Per fare questo, fai un taglio orizzontale sul lato della spugna. La tacca non deve essere grande per poter intrappolare il sapone all’interno. Fai scorrere i pezzi nella fessura e la spugna è pronta per l’uso. Basta bagnarlo con un po’ d’acqua per pulire le superfici.

5. Abiti profumati

Se tenuti nell’armadio per lungo tempo, i vestiti possono emanare un odore di muffa, e talvolta anche di muffa.  Per evitare questi odori sgradevoli, inserisci i pezzi di sapone nei tessuti e posizionali sugli scaffali dell’armadio.

6. Detersivo per bucato

Quando avrai raccolto abbastanza pezzi di sapone secco (circa 40 g), potrai trasformarli in detersivo utilizzando questo consiglio.

Trasforma i tuoi pezzi di sapone in piccole scaglie utilizzando un coltello o semplicemente grattugiali per facilitarne lo scioglimento. Poi scioglieteli in 1l di acqua. Lascia raffreddare il liquido e conservalo in un contenitore o in una bottiglia. Se noti che il liquido si è congelato, agita energicamente il contenitore.

7. Un insetticida naturale

Per tenere lontani gli insetti dall’orto o dalle piante , sciogliete il sapone rimasto in acqua calda e aggiungete 1 o 2 spicchi d’aglio tritati. Mescolate bene e lasciate in infusione il composto per almeno 12 ore, filtrate poi spruzzate questo composto sulle vostre piante per eliminare gli insetti.

In questo modo, potrai sfruttare al massimo i tuoi saponi e anche i residui, per realizzare prodotti per la pulizia economici e senza rischi per l’ambiente.