Guardare le orchidee è una vera delizia per gli occhi. Le piante sono particolarmente belle durante il periodo di fioritura. Tuttavia, a volte un’orchidea fa sì che foglie e fiori non appaiano per molto tempo. Per far rifiorire la tua bellezza, devi prima trovare il motivo dell’assenza di boccioli e il giusto rimedio.

Perché la mia orchidea fa solo foglie e non fiorisce?

La spiegazione più logica è che la tua pianta sia in un periodo di riposo. Tuttavia, a volte può darsi che sia arrivato il momento della fioritura secondo il calendario naturale, ma non vi è alcun segno di formazione di gemme. Ci possono essere diverse ragioni per questo. L’orchidea è un fiore capriccioso che richiede alcune cure specifiche.

Irrigazione impropria

L’ orchidea viene annaffiata in diversi modi . Questo può essere l’irrigazione superficiale con un annaffiatoio. Molte persone lo fanno per immersione, immergendo il vaso di fiori per 15 minuti in un contenitore d’acqua. Attraverso i fori di drenaggio, l’acqua satura il terreno fino alla consistenza desiderata. È molto importante rispettare alcune condizioni di questa procedura:

  • L’eccessiva irrigazione è altrettanto grave quanto l’immersione. Il substrato deve essere inumidito mentre si asciuga (di solito 1-2 volte a settimana); l’apparato radicale sarà quindi sano e in grado di nutrire gli steli fiorali.
  • L’acqua fredda può raffreddare le radici, che poi si ammalano e la pianta non è più in grado di fiorire. Innaffia il fiore con acqua tiepida e stabilizzata.
  • Se l’acqua entra nelle ascelle delle foglie durante l’irrigazione, dove iniziano a crescere i peduncoli, ristagna lì. Inizia il processo di decadimento, la fioritura non è più possibile.
la mia orchidea non fiorisce più

L’orchidea non fiorisce a causa di condizioni di crescita inadatte

La phalaenopsis è il tipo di orchidea più comune e senza pretese. Ma è anche molto esigente sulla composizione del substrato, cioè il terreno in cui viene coltivata la pianta. Puoi acquistarlo in un negozio specializzato, ma è del tutto possibile preparare tu stesso la miscela.

Per il supporto sono necessari i seguenti componenti:

  • corteccia di conifere, larici o querce; devi solo assicurarti che non ci sia resina su di esso
  • l’agroperlite è una sostanza porosa di origine vulcanica; non nutre la pianta, ma la protegge dal marciume
  • sfagno – è molto adatto per terreni umidi
  • torba con particelle di sabbia
  • fibra di cocco

Frequente cambio di posto

Le orchidee non tollerano bene i viaggi. In natura, questi fiori crescono per tutta la vita in un posto e quindi fioriscono abbondantemente.

Dovrebbe limitarsi ai seguenti principi:

  • con l’avvicinarsi dell’inverno è lecito spostare il fiore in un luogo più fresco e ombreggiato
  • puoi riorganizzare il vaso dopo il trapianto: la coltura si adatterà sempre alle nuove condizioni
come stimolare la fioritura delle orchidee

L’orchidea lascia solo foglie e nessun fiore a causa della luce insufficiente

In effetti, un’orchidea non fiorirà mai in condizioni di scarsa illuminazione. Devono essere soddisfatte anche altre condizioni:

  • la luce dovrebbe essere diffusa, come in una foresta tropicale
  • la luce solare diretta in estate può causare ustioni sulle foglie
  • se la fioritura è prevista in inverno, è necessario estendere la luce naturale con l’aiuto dell’illuminazione ausiliaria, altrimenti non si formeranno i boccioli

Temperatura errata

Le condizioni devono essere le seguenti:

  • in estate sono ammesse temperature da 15 a 30°C
  • in inverno – da 20 a 23°C
  • per il periodo di formazione dei peduncoli è necessario garantire una differenza di temperatura tra notte e giorno di 5-7°C

Come forzare la fioritura delle orchidee?

come innescare la fioritura dell'orchidea

Dopo aver corretto tutti i possibili errori nella cura delle orchidee , puoi iniziare a creare le condizioni ottimali per l’inizio della fioritura.

Condizioni ottimali di crescita

  • la phalaenopsis fiorisce meglio sul lato sud, che dovrebbe essere leggermente ombreggiato
  • i vasi da fiori più adatti sono trasparenti
  • la temperatura diurna dovrebbe essere intorno ai 22°C, quella notturna dovrebbe essere ridotta a 15°C
  • la fecondazione viene interrotta con l’inizio della fioritura

Simulazione della siccità per stimolare la fioritura delle orchidee

La maggior parte delle orchidee selvatiche è originaria dei tropici, dove le forti piogge lasciano il posto alla siccità. Puoi simulare la siccità riducendo l’irrigazione di circa due volte e rimuovendo completamente il terriccio. In queste condizioni il fiore inizia solitamente a formare dei peduncoli, avvertendo la solita mancanza di conforto.

Il processo procede quindi come segue:

  • la siccità artificiale riduce il contenuto di azoto del substrato, provocando la crescita delle foglie, ma non dei fiori
  • il processo può richiedere fino a una settimana, a condizione che la temperatura ambiente non superi i 30°C
  • inoltre non è necessario spruzzare la pianta in questo momento
  • dopo la comparsa del primo germoglio si riprendono le annaffiature, ma senza nutrire la pianta

Doccia calda

Per eseguire questa procedura è necessario riscaldare l’acqua a 40°C e nebulizzare la pianta. Segui le seguenti istruzioni:

  • il substrato viene prima ricoperto di polietilene
  • la pentola viene posta nella vasca da bagno e cosparsa abbondantemente
  • quindi lasciarlo asciugare completamente
  • l’elaborazione richiede circa 15 secondi; se necessario, ripetere l’operazione dopo 10 giorni
orchidea non in fiore

Simulazione della stagione delle piogge

La stimolazione avviene come segue:

  • l’acqua viene riscaldata a 30-35°C
  • l’abbondante irrigazione viene effettuata entro 3-4 giorni
  • quindi, l’irrigazione viene interrotta per 2 settimane
la mia orchidea lascia solo