Anche se prive di foglie, le orchidee con un buon fusto e una o più radici si possono salvare. Devi solo prenderti cura di loro. Soprattutto, per trovare il giusto rimedio, bisogna prima individuare la causa in base ai primi sintomi. In questo articolo completo passeremo in rassegna gli 8 possibili motivi indicati dagli esperti e le azioni da intraprendere per salvare un fiore malato. Allora perché un’orchidea perde tutte le sue foglie?

Perché le foglie di orchidea ingialliscono e cadono?

In generale, ci sono 8 possibili ragioni per cui un’orchidea perde le foglie. Prima di tutto è importante verificare se la pianta malata presenta i minimi segni da salvare. Dipende dal danno. Per sapere se uno stelo è ancora vitale, puoi sentirlo e vedere se è avvizzito e secco. Potrebbe essere necessario rimuovere parte della guaina asciutta attorno allo stelo per controllare le condizioni del nucleo interno. Puoi persino aprirlo un po’ usando un coltello sterilizzato per vedere se è rimasto del verde sano. Se il nucleo è secco e marrone, non è recuperabile perché le radici non saranno in grado di inviare energia allo stelo per far crescere nuove foglie.

Inoltre è fondamentale che l’orchidea abbia almeno una o più radici sane per rigenerare le sue foglie. Le radici delle orchidee epifite , infatti, possono assorbire acqua ed effettuare la fotosintesi per produrre nutrimento per la pianta. Se l’ultimo è sia senza foglie che senza radici, purtroppo è morto.

Ecco le situazioni in cui hai ancora la possibilità di salvare la tua orchidea:

1. Marciume radicale dovuto a irrigazione eccessiva o terreno scadente

Primi sintomi: All’inizio le foglie sembrano disidratate e sono morbide con una consistenza coriacea. Poi peggiorano, ingialliscono e alla fine cadono. I nuovi germogli sono piccoli. Oltre alle foglie secche, si dovrebbero osservare anche le radici marce.

orchidea che ha perso tutti i suoi fiori

2. Irrigazione eccessiva che porta alla decomposizione di steli e chiome

Primi sintomi: un sintomo precoce del marciume dello stelo è una o più foglie che diventano gialle alla base, vicino allo stelo. Questo fenomeno deve essere differenziato dalla morte naturale o dall’ingiallimento delle foglie che inizia all’estremità delle foglie (a causa della carenza di nutrienti).

3. L’orchidea sta perdendo tutte le foglie a causa di un problema di fertilizzante.

Primi sintomi: macchie marroni o molto scure nelle radici. In un caso grave, le radici marciscono.

4. Scottature solari e danni da calore

Primi sintomi: inizialmente le foglie mostrano macchie scolorite o gialle. L’ustione può variare da superficiale a totale, causando la perdita di tutte le foglie dell’orchidea. Le scottature solari possono richiedere settimane per manifestarsi.

5. Danni da freddo

Primi sintomi: le foglie danneggiate dal freddo si trasformano in macchie gialle e marroni pochi giorni dopo l’ondata di freddo. Il tessuto morto diventa morbido e peggiora, portando infine alla caduta delle foglie.

6. L’orchidea perde tutte le foglie a causa della disidratazione.

Sintomi: le foglie e le radici sembrano secche e avvizzite e sembrano anche carta. Alcune foglie disidratate possono anche spaccarsi.

la mia orchidea ha perso tutti i suoi fiori cosa fare

7. Ritaglio di radici fresche

Sintomi: come per il marciume radicale, le foglie sembreranno secche e disidratate e le radici inizieranno a diventare molli e marce.

8. Infezione fungina e batterica

Sintomi: nella fase iniziale, sulle foglie è presente una macchia marrone, nera o impregnata d’acqua, spesso circondata da aloni gialli. L’area interessata appare spesso come macchie nere casuali sulle foglie, che è diverso dal marciume nero causato dalla carenza di nutrienti che si manifesta come modello.

Come salvare un’orchidea che ha perso tutte le foglie?

Se la tua orchidea ha perso tutte le foglie ma le radici sono ancora belle e sane, la prima cosa da fare è stappare il fiore. Pulisci le radici del vecchio terriccio e risciacqua con acqua tiepida. Tagliare eventuali radici secche o molli . Quindi spruzzare l’intero apparato radicale con perossido di idrogeno al 3%.

Quindi puoi ripiantare la tua orchidea in terriccio fresco per orchidee. Innaffia come al solito e aggiungi un po ‘di fertilizzante delicato per dargli una spinta. Aspetta che la tua orchidea inizi a far crescere nuove foglie!

Facoltativamente, puoi posizionare la pianta in un piccolo contenitore (vetro, vaso, ecc.) con acqua. L’acqua dovrebbe raggiungere un quarto o un terzo della lunghezza delle radici. Questo metodo è chiamato “coltura dell’acqua”. Una volta che la pianta ha iniziato a migliorare, trasferiscila nel terreno della corteccia.

L’unica cosa a cui prestare attenzione con la coltura dell’acqua è il livello dell’acqua: l’acqua evapora quindi aggiungine dell’altra se necessario. Puoi anche aggiungere una goccia di fertilizzante: ricorda che meno è meglio. A volte va bene anche dare alle radici un “giorno asciutto”, il che significa che togli l’acqua e lascia asciugare le radici per 1-3 giorni. Quindi aggiungere di nuovo acqua. (Cicli umido e secco).

perché le foglie delle mie orchidee diventano gialle?