La tua lavatrice pulisce i vestiti ogni settimana. Eppure, a volte può avere un cattivo odore. Il responsabile ? Questo posto troppo spesso dimenticato.

La lavatrice è un elettrodomestico indispensabile nelle nostre case. Tuttavia, nonostante la sua innegabile utilità, questo dispositivo può talvolta causare dei disagi, in particolare i cattivi odori. Questi possono svilupparsi rapidamente e diventare particolarmente presenti quando si apre il tamburo della macchina. Una sola soluzione: pulire regolarmente e a fondo la lavatrice col rischio, a brevissimo termine, di avere anche biancheria “pulita” e con un cattivo odore. Nonostante tutte le precauzioni, dalla lavatrice provengono ancora odori sgradevoli?

Questo fenomeno, seppure comune, può essere evitato adottando una pratica spesso trascurata: la pulizia regolare del vano lavanderia. Non molte persone lo fanno, eppure è un passaggio essenziale per mantenere pulita la lavatrice. Il vano lavanderia è un luogo favorevole alla proliferazione di batteri, muffe e residui di detersivi, soprattutto in un ambiente caldo e umido, ideale per la formazione di cattivi odori.

Trascurare la pulizia può provocare un accumulo di sporco, pregiudicando il funzionamento ottimale della macchina e contribuendo alla diffusione di odori sgradevoli sul bucato. Per evitare questi inconvenienti, si consiglia di pulire regolarmente la vaschetta del detersivo della lavatrice. Idealmente, dovresti pulire questo elemento ogni cinque-dieci utilizzi del tuo dispositivo! Tuttavia, questo gesto viene troppo spesso dimenticato.

Nella maggior parte delle lavatrici lo scomparto del detersivo è rimovibile. Inizia rimuovendo il cassetto e rimuovilo con attenzione dalla sua posizione seguendo le istruzioni del produttore disponibili nel manuale dell’utente o online. La pulizia dello scomparto della biancheria può essere eseguita facilmente poiché può essere sufficiente acqua calda e sapone. Tuttavia, assicurati di raggiungere ogni angolo e strofinare delicatamente per rimuovere residui di detersivo e depositi accumulati. Per fare ciò, puoi utilizzare un vecchio spazzolino da denti per raggiungere gli angoli e i luoghi meno accessibili. Quindi risciacquare abbondantemente.

Prima di rimontare il vano disinfettare con aceto bianco. È un disinfettante naturale efficace nell’eliminare batteri e muffe. Per fare ciò versare una piccola quantità di prodotto nell’apposita vaschetta e lasciare agire qualche minuto prima di risciacquare con abbondante acqua pulita e asciugare accuratamente. Potrai quindi rimettere a posto il cassetto. Assicurati che sia completamente asciutto per evitare la formazione di muffe. Hai già finito!