Spettacolare arbusto fiorito in estate e fogliame lussureggiante, l’ortensia cresce particolarmente bene nei nostri giardini. Certo, i francesi lo adorano! L’ortensia ci delizia con le sue sontuose ombrelle che possono anche cambiare colore a seconda del fertilizzante utilizzato. Detto questo, sai qual è il miglior fertilizzante per ortensie e perché nutrirlo con la tua pianta? La scritta vi farà scoprire i fertilizzanti naturali da favorire per avere un arbusto in perfetta salute.

Quale fertilizzante per l’ortensia?

Per avere delle belle ortensie e dare un tocco colorato e fresco al tuo giardino, i fertilizzanti sono fondamentali. Ma oltre a favorire la fioritura della pianta e mantenerla sana, alcuni fertilizzanti possono modificare il colore dei fiori. Ciò esclude l’ortensia bianca e verde le cui tonalità non cambiano mai. Tuttavia, è possibile promuovere la comparsa di ombrelle blu.

Fertilizzare le ortensie significa utilizzare uno speciale fertilizzante acquistato in negozio o un fertilizzante fatto in casa. Quest’ultimo è stato ultimamente pieno di giardinieri e con buone ragioni. Organico, naturale e non tossico, questo tipo di fertilizzante nutre le piante senza presentare alcun pericolo per la tua salute o quella dei tuoi animali domestici. Quindi, fuori dai prodotti chimici e sulle nostre idee di fertilizzanti per ortensie fatte in casa.

Fondi di caffè per stimolare la crescita dell’ortensia

Pratica particolarmente apprezzata da principianti e professionisti, l’utilizzo dei fondi di caffè in giardino promette buoni risultati. Il merito va al contenuto di carbonio che aiuta ad accelerare la crescita delle piante. Come usare ? Niente è più facile! Tutto quello che devi fare è cospargerlo direttamente ai piedi dell’ortensia. Come bonus, i fondi di caffè manterranno anche i parassiti lontani dal tuo giardino.

C’è anche un altro modo per usare questo ingrediente per nutrire le ortensie. Diluire una manciata di fondi di caffè in un secchio d’acqua e lasciare in infusione per 1 o 2 giorni. Quindi utilizzare come irrigazione.

Acqua d’acquario per foglie verdi

Che tu ci creda o no, l’acqua dell’acquario è un fertilizzante naturale ideale che aumenterà il fogliame dell’ortensia per renderla ancora più verde. Contiene azoto e il cloro non è più presente o è presente in piccole quantità. Innaffiare una volta al mese senza abusare. Se noti che la pianta produce più foglie e meno fiori, significa che soffre di un eccesso di azoto.

La cenere di legno favorisce la produzione di fiori rosa

Come abbiamo detto più volte, gli utilizzi della cenere di legna in giardino non sono affatto da sottovalutare. Ecco un buon motivo per fare il grande passo! Quindi, se la tua ortensia fiorisce in blu, puoi usare la cenere di legno per farle produrre fiori rosa o rossi. Inoltre, arricchisci le radici in questo modo.

Bicarbonato di sodio come fertilizzante salutare per le ortensie

Sì, il bicarbonato di sodio può essere utilizzato anche come fertilizzante naturale per le ortensie. Più concretamente, questo ingrediente essenziale in cucina non intaccherà il colore dei fiori, ma coccolerà la pianta in generale. Mescola un cucchiaino di bicarbonato di sodio in un litro d’acqua e usa il liquido per annaffiare le ortensie.

Già che ci siamo, ti abbiamo dato altre due idee per coccolare le condizioni della tua ortensia. Prendi in considerazione l’aggiunta di compost tea e letame.

quando mettere il concime per ortensie quando e come potare le ortensie a fine inverno

Quando concimare l’ortensia?

Non importa se si tratta di un’ortensia in vaso o in piena terra, gli apporti di concime vengono effettuati due volte l’anno. La prima concimazione avviene in primavera quando le foglie iniziano a puntare il naso. Per quanto riguarda il secondo apporto, si pratica durante la fioritura dell’ortensia, cioè a luglio.

Quando dovresti potare l’ortensia per assicurarti che fiorisca al meglio quest’estate?

Rimboccati le maniche, perché devi potare l’ortensia a fine inverno e il momento giusto è già arrivato. La potatura della pianta si effettua idealmente durante le prime due settimane di marzo quando non si temono più le gelate. Lo scopo di questa potatura è di ventilare l’ortensia e migliorarne la fioritura in estate.