È abbastanza comune che i vestiti emanino un odore sgradevole dopo averli tolti dalla lavatrice. Si pensa allora all’addolcitore come rimedio a questo fenomeno, ma quest’ultimo non sempre è adatto. Vi proponiamo in questo articolo di sostituire quest’ultimo con un ingrediente naturale per profumare a lungo il vostro bucato.

A volte un cattivo odore può emanare dalla lavatrice e diversi fattori possono spiegarlo, soprattutto se la lavatrice non è stata pulita correttamente o se si è abusato del detersivo. Ma invece di correre all’ammorbidente, sappi che l’ammorbidente può rovinare i tuoi vestiti di lana. È anche una delle  7 cose che danneggiano di più la lavatrice.  Ecco un’ottima alternativa da aggiungere al cassetto dei detersivi per garantirti un bucato piacevolmente profumato a lungo.

lavatrice

logo pinterest

Lavatrice – Fonte: spm

Quale ingrediente dovresti aggiungere alla tua lavatrice per profumare naturalmente il tuo bucato?

Per sostituire l’ammorbidente e profumare il bucato senza il rischio di rovinarlo nel tempo,  gli oli essenziali  rimangono una scelta più saggia. Qualsiasi andrà bene e il minimo che possiamo dire è che la scelta è ampia. Puoi lasciare il tuo bucato con squisite fragranze a lungo grazie a un olio essenziale di verbena, agrumi, bergamotto, eucalipto, lavanda, timo, menta piperita e l’elenco potrebbe continuare all’infinito. Diluite  10 gocce di olio essenziale  in un bicchiere d’acqua e versate il preparato nella vaschetta dell’ammorbidente ed  è tutto quello che dovete fare. Si noti che l’olio essenziale di lavanda è antibatterico e funziona molto bene contro la muffa.

olio essenziale di lavanda

logo pinterest

Olio essenziale di lavanda – Fonte: spm

Puoi anche usare l’acqua di fiori d’arancio o l’acqua floreale di lavanda se non hai l’olio essenziale. Versalo in un flacone spray e spruzza il bucato prima di metterlo in lavatrice. Dopo il ciclo di asciugatura, il bucato emanerà un leggero e gradevole profumo che durerà a lungo. Anche l’acqua di rose è una buona alternativa.

Se, ad esempio, preferisci il singolare profumo di un agrume, non cercare oltre. L’ olio di  arancia o limone agirà  efficacemente per un bucato fresco, deodorato e profumato con un odore pungente che delizia le narici.

Se vuoi prolungare il piacere di goderti i meravigliosi profumi del tuo bucato, puoi utilizzare varie manipolazioni interessanti che vedremo di seguito.

Altre alternative agli ammorbidenti chimici per profumare il bucato

Se vuoi dare al tuo bucato un profumo incantevole  senza ricorrere a sostanze chimiche dannose  e ottenere  un bucato più pulito e bianco , ci sono altre tecniche e consigli altrettanto interessanti quanto l’approccio degli oli essenziali. Eccoli :

– Profumare la biancheria con il metodo delle carte profumate

tecnica della carta profumata

logo pinterest

Tecnica della carta profumata – Fonte: spm

Tutti abbiamo, in linea di principio,  asciugamani di carta e questo è un bene nel caso che ci riguarda, poiché può essere utilizzato per profumare il bucato senza passare attraverso l’ammorbidente. Basta  cospargere  alcune  gocce del tuo olio  essenziale preferito su un’estremità  prima di metterlo nell’asciugatrice.

– Profumare il bucato con bustine di lavanda

Con le bustine usa e getta alla lavanda, puoi facilmente fare da tre a quattro carichi di biancheria piacevolmente profumata.

– Profumare la biancheria con la tecnica dei gomitoli asciuga lana profumati

Avere delle palline per asciugare in casa può essere più conveniente di quanto pensi perché puoi usarle per infonderle con un olio essenziale a tua scelta. Ad esempio, puoi aggiungere  qualche goccia di olio essenziale di vaniglia prima dei  cicli di asciugatura.

Queste tecniche dimostrano che deodorare e profumare il bucato è qualcosa che può essere fatto perfettamente senza usare l’ammorbidente. Meritano quindi una deviazione.