Press ESC to close

Quale oggetto nel bagno favorisce la comparsa della muffa?

La muffa è una vera piaga in casa. Può rimanere bloccato in ogni angolo e spesso è necessaria una pulizia profonda per eliminarlo in modo efficace. Tuttavia, se generalmente possiamo individuarlo in luoghi umidi ben precisi per poterlo seguire con attenzione, molte persone non sanno che può proliferare in elementi del tutto inaspettati. C’è proprio un oggetto nel vostro bagno che costituisce un terreno fertile molto favorevole per queste colonie di funghi microscopici. E questo può diventare rapidamente pericoloso per la salute. Una cosa è certa, rimarrai davvero sorpreso di apprenderlo!

Lavarsi i denti mattina, mezzogiorno e sera è un rituale quotidiano. L’igiene orale è essenziale per preservare i denti e un bel sorriso. Ma sei abituato ad asciugare correttamente lo spazzolino?  Non è sicuro. Tendiamo ad usarlo e a rimetterlo nella tazza subito dopo. Pur essendo ancora molto umido, favorisce necessariamente la crescita di muffe. Il problema è più evidente nei modelli elettrici. Ecco alcuni modi per proteggere i denti e prevenire la muffa.

Spazzolino elettrico – fonte: spm

Lo spazzolino elettrico, fonte insospettabile di muffe

Devi sapere che gli spazzolini da denti, sia manuali che elettrici, possono ammuffire. I modelli elettrici lo sono ancora di più perché sono dotati di una base ricaricabile, che rimane un ottimo posto dove crescere la muffa. Meglio quindi evitare di lavarsi i denti con uno spazzolino invaso da funghi disgustosi. Onestamente, il solo pensiero ci mette molto a disagio. Ed è abbastanza legittimo!

Tuttavia, nessuno è al sicuro da questo problema, soprattutto se si trascura la manutenzione dello spazzolino. Per evitare di avere la bocca piena di funghi, ma anche le mani, devi prestare particolare attenzione alla tua spazzola elettrica. Senza contare che è nascosto in un angolo del bagno, una delle stanze più umide della casa. In altre parole, sicuramente il luogo preferito dalla muffa!

Pulizia dello spazzolino elettrico – fonte: spm

Come prevenire la formazione di muffa nello spazzolino elettrico?

Per evitare che si formi muffa nella tua spazzola elettrica, devi prima eliminare i componenti di cui le spore hanno bisogno per vivere e proliferare. Ricordiamo che le spore sono particelle che si muovono un po’ ovunque nell’aria e che favoriscono la proliferazione delle muffe. Questi ultimi rappresentano un problema molto più grave per la salute e provocano tutta una serie di disturbi, tra cui le allergie. È quindi fondamentale scacciare il più possibile le particelle microscopiche stesse affinché le muffe non si riproducano eccessivamente.

I seguenti passaggi ti aiuteranno a risolvere il problema e ad assicurarti che non stai utilizzando  uno spazzolino ammuffito .

  1. Sciacquare accuratamente la spazzola elettrica dopo ogni utilizzo

L’obiettivo qui è eliminare quante più particelle possibile attaccate al pennello. Dovreste dedicare un minuto o due a questo risciacquo, in modo da non lasciare alcuna fonte di “cibo” che potrebbe stimolare lo sviluppo di muffe. Più particelle lasci in giro, più serviranno da eccellente buffet per le spore che fluttuano nell’aria.

  1. Agitare il pennello dopo averlo risciacquato bene

Dopo un buon risciacquo, picchiettare più volte la spazzola contro il bordo del lavandino per rimuovere quanta più acqua possibile. Prendete poi un panno e asciugatelo con cura. Cerca davvero di rimuovere quanta più acqua possibile dalla testina per evitare che l’acqua scenda alla base. Ricordatevi che più rimane umido, più attirerà la muffa.

  1. Conservarlo in un luogo appropriato

Forse non lo sai, ma la posizione del tuo spazzolino non dovrebbe essere scelta a caso. Deve essere conservato in un luogo specifico, sufficientemente lontano dalla toilette (per evitare che le goccioline dello sciacquone vi si attacchino e finiscano in bocca!) e con una buona circolazione d’aria.

  1. Puliscilo a fondo una volta alla settimana

Come ogni oggetto della casa, anche il tuo spazzolino merita cure adeguate e una pulizia profonda di tanto in tanto. Per pulirlo adeguatamente, togliere la testa e immergerlo in una ciotola di acqua bollente per qualche minuto. Una volta che l’acqua sarà tiepida potete aggiungere un cucchiaio di aceto bianco. Lasciarlo in ammollo in questa soluzione per tutta la notte. Sarà poi perfettamente pulito e disinfettato. Prima di usarlo, puoi semplicemente sciacquarlo sotto l’acqua fredda.

NB  : ecco un perfetto consiglio di prevenzione contro la muffa. Tieni presente che l’aceto bianco è un perfetto decalcificante che aiuta ad estrarre tutte le particelle attaccate alla superficie dello spazzolino. Come bonus, questo prodotto naturale ha anche proprietà antifungine e antibatteriche. Inoltre, per uccidere più batteri, puoi anche immergere lo spazzolino nel collutorio per 30 minuti.

  1. Sostituisci la testina della tua spazzola elettrica al momento giusto 

Infine, ultima regola d’oro: le associazioni odontoiatriche consigliano di sostituire la testina dello spazzolino elettrico ogni tre-quattro mesi, se possibile anche più spesso. Perché con il tempo le spazzole finiscono per deformarsi, diventando meno efficienti e trattenendo l’acqua molto più facilmente. Un grande vantaggio per la muffa!