Tutte le piante hanno la loro stagione, comprese le orchidee. Se la perdita di fiori non è un problema, indica che la tua pianta sta entrando nella fase dormiente. Vuoi veder tornare questi bellissimi fiori? Tagliare le punte durante i periodi di temperature più fresche è uno dei modi migliori per incoraggiare la rifioritura nei mesi a venire. Se vuoi sapere quando e come potare correttamente un’orchidea, leggi le istruzioni dettagliate qui sotto!

Quando potare un’orchidea?

Le orchidee dovrebbero essere potate solo quando i fiori sono sbiaditi, di solito quando le temperature scendono in autunno. I fiori appassiti possono essere tagliati per mantenere la pianta ordinata, ma non rimuovere i gambi della varietà Phalaenopsis finché tutti i fiori non sono caduti. Inoltre, non tagliare i gambi delle orchidee Dendrobium; Invece, lascia le piante con steli nudi dove saranno felici e aspetta che fioriscano di nuovo.

come potare un'orchidea phalaenopsis

Come potare un’orchidea?

Diversi tipi di orchidee richiedono diversi metodi di potatura. Usa i suggerimenti qui sotto per mantenere le tue piante belle e sane.

Orchidea Phalaenopsis

Mentre l’orchidea è ancora in fiore, taglia i fiori appassiti. Rimuovendoli, la tua pianta non solo avrà un aspetto ordinato, ma aumenterà la sua vitalità. Fai un taglio pulito e uniforme direttamente sul ramo principale. Continua così mentre la pianta sta fiorendo. Quando la fioritura è finita e tutti i fiori sono sbiaditi, puoi procedere a una potatura severa. La maggior parte delle orchidee va in letargo in autunno ed è allora che dovresti procedere. Tagliare il filo che porta i fiori a circa 2,5 cm dallo stelo principale. Fai un taglio pulito e uniforme. Se parti dello stelo sono diventate gialle o marroni, tagliale completamente per far ricrescere la pianta più sana. Rimuovi l’orchidea dal suo vaso. Pota le radici morte o danneggiate.

tagliare l'orchidea a gambo secco

Orchidea Dendrobium

Se la tua orchidea è della varietà Dendrobium, la dimensione è leggermente diversa. Taglia i fiori quando appassiscono ma lascia il gambo. L’anno prossimo fiorirà. Taglia le radici e rinvasa normalmente.

dove tagliare il gambo dell'orchidea

giovani orchidee

Se la tua orchidea è piuttosto giovane, vuoi incoraggiarla ad avere radici e fiori più grandi. Il modo migliore è potare lo stelo fino a 2,5 cm dalla base della pianta. Man mano che ricresce, la pianta avrà radici più forti, foglie e fiori più grandi.

Leggi anche : Come far rifiorire un’orchidea che non ha più uno stelo? Le nostre semplici soluzioni!

Pota un’orchidea per rimuovere le foglie marce o malate

Le orchidee che hanno sviluppato macchie nere o marroni di marciume sulle foglie dovrebbero essere potate. È meglio rimuoverli, poiché queste condizioni possono diffondersi e alla fine uccidere la tua pianta. Usando delle forbici sterilizzate, rimuovi le parti con macchie marce e scolorite che vedi.

Pota un’orchidea prima del rinvaso

Quando le orchidee sono rigogliose, alla fine diventeranno troppo grandi per il loro vaso e dovranno essere rinvasate e, a quel punto, dovranno essere potate. Dopo aver rimosso l’orchidea dal suo vaso, rimuovi qualsiasi muschio o corteccia dalle sue radici. Le radici morte sembreranno un filo senza materiale radicale attorno a loro. Le radici viventi, invece, saranno spesse e verdi o bianche. Taglia tutte le parti morte fino a dove emergono dalla pianta. E taglia tutte le foglie morte, i bulbi e gli steli. Puoi quindi rinvasare con corteccia pulita o muschio.

quando potare un'orchidea