È molto difficile mantenere le piastrelle del bagno in perfette condizioni, nonostante una pulizia regolare. Depositi di calcare, macchie ostinate e schiuma di sapone possono depositarsi in modo permanente sulle piastrelle e anche l’uso di prodotti chimici non è sempre efficace. Tuttavia, esiste un prodotto per la pulizia che rimuove le macchie peggiori senza stancarsi.

Usando questo prodotto quotidiano, puoi dire addio per sempre allo sporco e ad altre macchie ostinate sulle tue piastrelle. È acido citrico .

Piastrelle del bagno pulite

Come rimuovere le macchie ostinate dalle piastrelle con acido citrico?

Il bagno è un luogo della casa che si sporca molto velocemente. Possiamo incontrare tutti i tipi di macchie, ma le più comuni sono:

  • Funghi e muffe  : presenti principalmente sulle fughe delle piastrelle e causati dall’umidità e dall’acqua.
  • Ruggine: le parti metalliche possono arrugginirsi a contatto con l’acqua.
  • Sapone: i residui di sapone si depositano sulle docce sulle piastrelle.
  • Calcare: si accumula nel bagno, formando brutte macchie sulle piastrelle e sui rubinetti.

Per ridare lucentezza alle tue piastrelle e togliere le antiestetiche macchie, usa uno dei migliori rimedi casalinghi: l’  acido citrico (il suo prezzo è di 8 euro al chilo, per questa ricetta ti serviranno 2 cucchiaini, equivalenti a 8 grammi, cioè 5 centesimi di euro ) . Per farlo basta sciogliere due cucchiaini di questa polvere in un litro d’acqua e immergere un panno o una spugna nella soluzione ottenuta. Quindi strofinare la superficie da pulire. Attendere circa trenta minuti, quindi pulire le piastrelle con un panno umido. Noterai il risultato molto rapidamente.

Un altro fiore all’occhiello e prodotto naturale per la casa  non è altro che l’aceto bianco . Funziona efficacemente su tutti i tipi di sporco e macchie. Se non riesci a sopportarne l’odore, aggiungi qualche goccia del tuo olio essenziale preferito come lavanda, menta o  agrumi.  Immergere un panno nella preparazione e strofinare con esso lo sporco. Attendere un attimo prima di strofinare le superfici con una spugna umida.

Per sbiancare le fughe delle piastrelle, puoi usare il bicarbonato di sodio. Basta sciogliere due cucchiaini di polvere in poca acqua per formare una pasta. Usa quest’ultimo per strofinare le fughe delle piastrelle con uno spazzolino da denti usato. Infine, sciacquare accuratamente le piastrelle con acqua pulita e pulirle con un panno umido. Assicurarsi di pulire successivamente con un panno pulito per rimuovere l’umidità in eccesso.

Piastrelle del bagno pulite

Come mantenere pulite le piastrelle del bagno?

Una volta che le piastrelle del bagno sono pulite a fondo, mantenere una buona manutenzione eviterà l’accumulo di sporco e ti farà risparmiare un sacco di fatica per eliminarlo.

Ecco alcune cose che puoi fare per mantenere le tue piastrelle pulite e lucenti ogni giorno:

  • Quando appare una macchia di sapone o di muffa, puliscila rapidamente. Questo ingrato compito di pulizia sarà facilitato facendolo immediatamente.
  • Ventilare il bagno dopo la doccia. È un gesto semplice, ma fondamentale per scacciare l’umidità accumulata. Aprendo la finestra, facciamo in modo che l’umidità fuoriesca all’esterno e non deteriori le piastrelle.
  • Tenere un panno in bagno per asciugare le piastrelle dopo ogni utilizzo della doccia.

Seguendo questi suggerimenti, troverai piastrelle pulite e scintillanti.